FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Kate Beckinsale ricovero dʼurgenza in ospedale: "Fa male e la morfina mi fa piangere..."

Il volto dolorante, le lacrime agli occhi e una canula nel naso: brutto weekend per Kate Beckinsale. Lʼattrice è stata ricoverata dʼurgenza in ospedale per la perforazione di una cisti ovarica e su Instagram ha voluto condividere alcuni scatti scrivendo: "Si è scoperta la rottura di una cisti ovarica che fa molto male e la morfina mi fa piangere...". Immediati i messaggi di solidarietà da semplici follower e da molte star, da Rose McGowan a Natalie Imbruglia,  ma anche quelli di chi ha criticato la scelta di postare le foto. A queste la Beckinsale ha risposto per le rime spiegando che lo ha fatto perché voleva spiegare cosa davvero le fosse successo, visto che allʼuscita dallʼospedale su una sedia a rotelle in molti le avevano scattato delle foto: un modo per difendersi dalle possibili speculazioni e false notizie sul suo ricovero.

Kate Beckinsale ricovero dʼurgenza in ospedale: "Fa male e la morfina mi fa piangere..."

clicca per guardare tutte le foto della gallery

Il volto dolorante, le lacrime agli occhi e una canula nel naso: brutto weekend per Kate Beckinsale. L'attrice è stata ricoverata d'urgenza in ospedale per la perforazione di una cisti ovarica e su Instagram ha voluto condividere alcuni scatti scrivendo: "Si è scoperta la rottura di una cisti ovarica che fa molto male e la morfina mi fa piangere...". Immediati i messaggi di solidarietà da semplici follower e da molte star, da Rose McGowan a Natalie Imbruglia,  ma anche quelli di chi ha criticato la scelta di postare le foto. A queste la Beckinsale ha risposto per le rime spiegando che lo ha fatto perché voleva spiegare cosa davvero le fosse successo, visto che all'uscita dall'ospedale su una sedia a rotelle in molti le avevano scattato delle foto: un modo per difendersi dalle possibili speculazioni e false notizie sul suo ricovero.