FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Donatella Rettore, 65 anni di trasgressività e sperimentazione

Icona di stile degli Anni 80 ha regalato una serie di hit indimenticabili

E sono 65 per Donatella Rettore, o forse solo Rettore. Icona della musica pop e di stile degli Anni 80, la cantante veneta festeggia un compleanno importante. La "divina" è stata una icona di stile, con continui passaggi dal punk alla femme fatale, ma anche con una serie di hit indimenticabili: da "Splendido Splendente" a "Lamette". Biondissima regina delle classifiche, tra sperimentazione, aggressività e denuncia sociale, è stata capace di spaziare dal rock al pop, con incursioni nella dance e nello ska.

Donatella Rettore compie 65 anni

LEGGI ANCHE>

Donatella Rettore rioperata: "Mi hanno detto che non morirò... almeno non subito"

La passione per le sette note di Rettore nasce da lontano, da quando a 10 anni mette su il suo primo complessino "I Cobra" con il quale si esibisce nelle parrocchie cantando le canzoni di Caterina Caselli e guadagnando 500 lire a serata. Ragazzina ribelle e insofferente alla disciplina, dopo la maturità decide di trasferirsi a Roma per inseguire il suo sogno: diventare una cantante. Nel '73 è la spalla del tour estivo di Lucio Dalla, che le insegna a cantare sul serio, e incide il suo primo singolo.

 

Ma gli esordi in stile cantautore anni 70 non sono clamorosi e, nonostante un passaggio al Festival di Sanremo del '74, dovrà attendere il 1979, con un nuovo look e un genere più rock, per vedersi spalancare le porte dello showbiz: a darle il successo è "Splendido Splendente". La strada ormai è aperta. L'anno dopo arriva l'album "Magnifico Delirio", per il cui lancio viene scelta la metaforica e sfrontata "Kobra", forse la sua canzone più famosa. In bilico tra kitsch, trash e genialità, la cantante veneta riceve le attenzioni della coppia Elton John e Bernie Taupin che scrivono per lei "Remember". Quella con Elton John sarà una collaborazione che continuerà anche nei mesi successivi, con nuovi brani firmati dall'artista inglese.

 

Anche la censura la osserva con attenzione e all'inizio è inflessibile con "Lamette" (1982), che inneggia con ironia al suicidio: "Dammi una lametta che mi taglio le vene", è il ritornello che ancora oggi viene ricordato del brano cult, che nel 2006 sarebbe stato utilizzato nella colonna sonora del film "Notte prima degli esami" di Fausto Brizzi.

 

Nella classifica dell''83 di "Tv Sorrisi e Canzoni" degli artisti che hanno venduto più 45 giri negli ultimi 10 anni Rettore è settima, seconda donna preceduta solo da Mina. Nel 1987 l'amica Giuni Russo scrive un brano che le ricorda l'estro dei grandi successi di Donatella e così le propone di cantare insieme nel brano "Adrenalina": un duetto all'insegna dell'energia e del divertimento, mai finito in un disco della Rettore.

 

Tra la fine degli Ottanta e i primi Novanta, l'astro di Donatella è però in calo: la morte dei genitori, la stanchezza, i cambi di etichetta la affaticano, anche se non la allontano dal suo pubblico. Nel 2003, dopo quasi dieci anni di silenzio discografico, interrotti soltanto dal live del 1996, pubblica l'EP Bastardo, in cui conferma uno stile sempre all'avanguardia, aperto alle tendenze più stravaganti, e la solita ironia scanzonata e tagliente. Altri due dischi di inediti escono nel 2005 ("Figurine") e nel 2011 ("Caduta massi"). In particolare l'ultimo dimostra che la sua vitalità è tutt'altro che sopita e avrebbe meritato maggior fortuna.

 

Dopo un recente ritorno in tv ha annunciato di avere un tumore e si è sottoposta a un intervento chirurgico per rimuoverlo. Tanti auguri Donatella

 

TI POTREBBE INTERESSARE:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali