GUARDA GLI SCATTI

Angela Bassett riceve l'Oscar alla carriera: "Omaggio alle donne di colore"

Scintillante sul red carpet dei Governors Awards a Los Angeles

10 Gen 2024 - 14:38
 © Afp

© Afp

Angela Bassett riceve l'Oscar alla carriera ai Governors Awards. Con un abito scintillante degno dell'occasione, l'attrice si è presentata sul red carpet a Los Angeles e ha ricevuto l'ambita statuetta  "per il suo contributo all'industria cinematografica" dicendo: "Mi sento straordinariamente, profondamente grata per questa serata...". Il premio, che veniva consegnato nella notte degli Oscar, da alcuni anni viene invece assegnato prima in una cerimonia speciale e privata al Ray Dolby Auditorium ad Hollywood.

© Tgcom24

© Tgcom24

L'attrice americana, 65 anni, ha brillato in un Dolce e Gabbana color nude, con gonna che terminava in tulle, effetto sirena, e cintura gioiello. La star di "Black Panther: Wakanda Forever" e interprete di Tina Turner nel biopic "Tina", raggiante in passerella ha commentato: "Sali sul palco, un palco piccolo piccolo, e non sai mai dove ti porterà, non sai mai quali ruoli otterrai, chi ti dirà di si', quali sono le opportunità che ti verranno offerte. E io sono stata incredibilmente benedetta, e più e più volte, con ruoli e opportunità meravigliose, lavorando con artigiani e creativi incredibili. Quindi mi sento straordinariamente, profondamente grata per questa serata".

Angela Bassett, i premi e le nomination da "American Horror Story a "Black Panther: Wakanda Forever" (nel 2023)

Angela Bassett, i premi e le nomination da "American Horror Story a "Black Panther: Wakanda Forever" (nel 2023)  La Bassett ha ottenuto due nomination agli Oscar nella sua carriera. Ha ricevuto ampi consensi nel 1993 per la sua interpretazione di Tina Turner in "Tina - What's Love Got to Do with It", ruolo per cui ha vinto il Golden Globe per la migliore attrice in un film commedia o musicale ed ha ricevuto la candidatura Premio Oscar come migliore attrice protagonista. Nel 2022 ha interpretato Ramonda in "Black Panther: Wakanda Forever", per il quale si è aggiudicata il Golden Globe per la migliore attrice non protagonista e il Critics' Choice Award alla miglior attrice non protagonista, oltre la candidatura all'Oscar, al Premio BAFTA, allo Screen Actors Guild Award. In campo televisivo ha ricevuto sette candidature al Premio Emmy, di cui due per i suoi ruoli nella serie antologica "American Horror Story".

Fotogallery - Angela Bassett riceve l'Oscar alla carriera

1 di 21
© Afp © Afp © Afp © Afp

© Afp

© Afp

Omaggio alle donne di colore

 Ricevendo il premio la Bassett ha reso omaggio alle donne di colore che hanno vinto la statuetta e ha detto di sperare che l'industria cinematografica offra loro sempre maggiori possibilità. L'attrice ha tenuto un discorso appassionato, parlando della recitazione non solo come possibilità di carriera, ma come una vocazione. Ha detto che l'Oscar onorario non è solo un altro premio ma "una testimonianza della mia eredità".
Ha poi sottolineato di essere solo la seconda attrice nera a ricevere l'Oscar onorario, seguendo le orme della defunta Cicely Tyson che considerava una mentore. "La posta in gioco è estremamente alta perché la storia dipende da noi", ha detto quindi la Bassett. "La mia preghiera è che lasciamo questo settore più arricchito."


Gli altri premiati  Oltre a lei l'Academy ha deciso di premiare quest'anno anche, la montatrice Carol Littleton e Mel Brooks. "Prometto di non venderlo", ha detto l'attore. 

I Governors Awards

  L'evento, il 14esimo Governors Awards, non è stato trasmesso in televisione, ma il pubblico era ugualmente stellato con artisti del calibro di Martin Scorsese, Christopher Nolan, Leonardo DiCaprio, Penélope Cruz, Natalie Portman, Bradley Cooper e Jon Batiste.

I Governors Awards rappresentano un'opportunità per celebrare alcune delle leggende viventi del settore. Gli Oscar onorari sono stati consegnati al Ray Dolby Auditorium, a pochi passi da dove verranno trasmessi gli Academy Awards a marzo. Anche Michelle Satter, direttrice fondatrice del Sundance Institute, ha ricevuto il Premio umanitario Jean Hersholt. La serata ha suscitato sia risate che lacrime, con sentiti tributi ai premiati e il riconoscimento delle recenti, tragiche perdite. Matthew Broderick e Nathan Lane hanno fatto una serenata a Brooks con un medley, esortando la folla a unirsi a "Springtime for Hitler". Regina King ha brindato alla sua co-protagonista di "Boyz N the Hood" per essere "l'eccellenza nella forma umana". Glenn Close ha ringraziato la Littleton per averla fatta sembrare una "ballerina davvero brava" nel suo secondo film, "The Big Chill". E Ryan Coogler e Chloé Zhao hanno raccontato a Satter quanto significasse per loro la sua guida quando avevano appena iniziato.
John Mulaney ha fatto da conduttore e ha iniziato la serata dicendo: "È un onore per me ospitare questo evento. Crescendo, da ragazzo, guardavo sempre i Governors Awards non televisivi, anche se sono iniziati solo 14 anni fa. Ci riunivamo tutti davanti alla TV spenta. È stata l'unica volta in cui ho visto mio padre sorridere".

Mulaney ha offerto anche qualche battuta ironica ma "gentile" su Rami Malek in "Oppenheimer" e su quanto poco sia rimasto sullo schermo, oltre che sulla preparazione di Bradley Cooper per "Maestro", nonché sul suo status nel settore, leggendo una vera e-mail dai suoi agenti riguardo al provino per il ruolo di "giovane poliziotto" in un film senza titolo.
Parlando della Bassett, ha detto che "ha ottenuto una nomination all'Oscar per un film Marvel... è come ricevere un Premio Pulitzer per un commento su Reddit".
 

Ti potrebbe interessare

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri