FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

"Tgcom24Tour" al Supersalone: la ripartenza è qui

Hanno partecipato alla prima tavola rotonda della tappa di Milano il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, Maria Porro e Stefano Boeri, rispettivamente presidente e curatore della manifestazione, e Claudio Feltrin, presidente di Federlegnoarredo

La tappa a Milano di "Tgcom24Tour", il nuovo format itinerante di Tgcom24, è partita da Rho Fiera, dove è in corso il Salone del Mobile. Al centro della prima tavola rotonda il Supersalone, appunto, ma anche argomenti correlati: ripartenza, sostenibilità e digitalizzazione. Ospiti dell’incontro il ministro della Transizione ecologica Roberto Cingolani, Maria Porro e Stefano Boeri, rispettivamente presidente e curatore della manifestazione, e Claudio Feltrin, presidente di FederlegnoArredo.

Supersalone e ripartenza - Il Supersalone è un'occasione, per dirla con le parole del presidente Mattarella, "di straordinario significato in questo momento del Paese per il suo rilancio e la sua ripresa". "E’ davvero un momento speciale. Veniamo da una mancata edizione dell’anno scorso, da momenti difficili per il settore fieristico e anche dalla scelta coraggiosa, però, di esserci a settembre con un evento inedito, in presenza, con un settore meraviglioso che è quello del design e dell’arredamento", ha commentato Porro. 


"Per una volta abbiamo abbandonato gli stand a favore di un principio più semplice: pareti superflessibili che espongono in modo più visibile tutti i prodotti. E ciò anche perché quest’anno il Salone è aperto al pubblico dal primo giorno. La presenza del pubblico insieme agli operatori è possibile anche grazie all'agilità del digitale. Solo in una fiera come questa una persona può guardare e toccare con mano il meglio della produzione di tutte le aziende e contemporaneamente fare un carrello di acquisto, insomma muoversi col digitale", spiega Boeri, che in merito alla sostenibilità dice: "E' un elemento fondamentale. Questa fiera è totalmente riutilizzabile".


"Siamo contenti di come è partita questa edizione, i risultati sono sopra le aspettative - è invece il commento di Feltrin - Per noi era un evento simbolo, la decisione non è stata facile. Una manifestazione del genere ha bisogno di più di un anno di tempo per essere organizzata ma siamo riusciti a trovare un accordo sul fatto di non farla nella maniera classica e nel trovare velocemente una formula che fosse adatta alla situazione. Pensiamo di aver trovato la formula perfetta grazie alla voglia di rischiare, alla fantasia dell'architetto Boeri e a tutti i nostri imprenditori che ci hanno seguito nella scelta, che non era così scontata e facile".

 

"Hanno aderito molte aziende, più di quante ci aspettassimo - ha poi aggiunto il presidente di FederlegnoArredo - Questo certifica il fatto che le nostre imprese sono consapevoli di quale momento storico stiamo vivendo e cosa dovesse essere fatto. Il Supersalone è un simbolo per l’Italia e per il design italiano". E sulla sostenibilità ha detto: "E' un mantra su cui stiamo lavorando con convinzione. Aggiungere la sostenibilità alla qualità del design è confermare la nostra leadership".


Clima - Il ministro Cingolani ha invece parlato delle sfide che ci aspettano: "Nell’ambito degli accordi di Parigi, che sono di validità globale, abbiamo preso un impegno: entro fine secolo, dobbiamo tenere l'aumento di temperatura globale del pianeta sotto i 2° C . Nella fattispecie, dobbiamo ridurre entro il 2030 le emissioni di anidride carbonica del 55% rispetto al 1990. Non abbiamo un piano B: va fatto. E questo ci consentirà di arrivare nel 2050 con un valore netto di CO2 pari a zero. E' una sfida epocale. L'Europa è leader in questo senso e l’Italia è uno dei Paesi più avanti".

 

Pnrr, Cingolani: "Non bisogna avere paura, abbiamo grandi prospettive" - "Non bisogna aver paura, è un momento dove abbiamo delle grandi prospettive e vanno messe a terra, bisogna solo lavorare sodo", ha aggiunto il ministro. "Qui ci sono genio, creatività - ha concluso - tecnologia e serietà, questa è un'Italia leader internazionale. Partiamo da qua e seguiamo l'esempio".

 

"Il Salone del Mobile quest'anno è stato un detonatore che ha fatto rinascere un’intero settore. Ricominciamo da qui. E poi vi aspettiamo all'edizione di aprile", ha concluso Porro. 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali