FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Giuseppe Condorelli a "Tgcom24Tour": "Educare i bambini a una società libera dalle intimidazioni"

Parla l'ad dell'industria dolciaria, che di recente è balzato agli onori delle cronache per essersi ribellato al pizzo

E' una storia fatta di dolcezza quella di Condorelli, nata nel 1933 grazie all'iniziativa del cavaliere Francesco Condorelli, inventore del noto torroncino morbido monodose. L'impresa dolciaria è una delle eccellenze siciliane protagoniste della prima tappa di "Tgcom24Tour" - il viaggio tra le imprese di Tgcom24 - che si è svolta a Palermo. Proprio di recente, Giuseppe Condorelli, ad dell’omonima industria, è balzato agli onori delle cronache per essersi ribellato al pizzo. "E' importante educare i bambini a una società libera e scevra da ogni forma di intimidazione, di sopruso o di tentativo di estorsione", ha commentato ai nostri microfoni.

Una storia di dolcezza - Nella cittadina di Belpasso, in provincia di Catania, l'allora 21enne Francesco Condorelli divenne proprietario di una pasticceria, dove affinò la sua arte e iniziò a coltivare il suo grande sogno di portare la tradizione siciliana in tutta Italia. Negli anni '60 avvenne la vera svolta. Il cavalier Condorelli ideò il torroncino morbido monoporzione. Una vera rivoluzione dolciaria, che lo portò a fondare l'industria omonima nel 1973. Grazie proprio al torroncino, che divenne presto il suo prodotto di punta, l’azienda acquisì notorietà a livello nazionale. Oggi il marchio rappresenta un vero punto di riferimento per tutti gli amanti dell'alta pasticceria.

 

Intervistato da "Tgcom24Tour", l'ad dell’impresa dolciaria ha affrontato anche altri temi caldi del momento. In merito al Pnrr, Condorelli ha detto: "Mi auguro che questi fondi vengano investiti per velocizzare e migliorare i rapporti tra il mondo dell’impresa e la macchina pubblica". Il cavaliere ha anche espresso un parere sulla plastic tax, che entrerà in vigore il primo gennaio 2022: "Le aziende - noi compresi - dovranno fare una riconversione, cambiare determinati materiali di imballaggio e di confezionamento, ma occorre farlo nell’ottica di un miglioramento della qualità della vita", ha concluso.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali