FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Fallito il lancio nello spazio del razzo italiano Vega: cade in mare due minuti dopo il decollo

Trasportava un satellite degli Emirati Arabi Uniti. LʼAvio, lʼazienda produttrice, crolla in borsa e istituisce una commissione dʼinchiesta

Finisce con una caduta in mare, due minuti dopo il decollo, la missione del razzo italiano Vega. Prodotto dall'azienda Avio, che lavora per l'Agenzia Spaziale Europea dagli stabilimenti di Colleferro, vicino Roma, il missile trasportava un satellite degli Emirati Arabi Uniti. Con la caduta del missile, è precipitato anche il titolo in borsa dell'Avio, che ha perso a fine mattinata il 15%. L'azienda ha così annunciato l'istituzione di una commissione d'inchiesta per chiarire le cause dell'accaduto.

Il razzo era partito nella notte dalla base Arianspace, nella Guyana francese. Una grave anomalia la causa del fallimento della missione. "L'anomalia - spiegano da Avio - si è verificata poco dopo l'accensione del secondo stadio Zefiro 23 e sono in corso analisi dei dati per chiarire le ragioni di quanto accaduto". 
 
Il missile ora si trova sul fondo dell'Oceano Atlantico e ha portato con sè il satellite Falcon Eye 1 degli Emirati Arabi Uniti che avrebbe dovuto lanciare in orbita. Il satellite sarebbe stato in grado di scattare foto della Terra ad alta risoluzione. Il costo stimato del lancio era di circa 25 milioni di euro. Ora l'Avio, che fallisce la sua prima missione dopo quattordici ben riuscite, dovrà accertare le responsabilità del fallimento e capire se la caduta è stata causata da un difetto di progettazione del razzo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali