FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Maturità, il ministro Bussetti a Tgcom24: "Abbiamo lavorato per non lasciare soli studenti e scuole"

Sulla segretezza delle tracce sottolinea: "Vogliamo assolutamente evitare fughe di notizie"

"La maturità è un momento importante di formazione e di passaggio per i ragazzi e segna la voglia di guardare al futuro con altri occhi. Sotto il profilo economico ci sono delle spese e noi le affrontiamo", queste le parole del ministro dell'Istruzione Marco Bussetti intervenuto in diretta a Tgcom24. Sulla nuova modalità attraverso la quale dovrà essere svolto l'esame di stato a partire da quest'anno il ministro sottolinea: "Noi abbiamo trovato una legge che andava attuata in determinati tempi, la posizione che abbiamo preso è stata ben precisa e penso sia stata anche molto apprezzata: noi abbiamo lavorato per non lasciare soli studenti e scuole soprattutto davanti a questi cambiamenti. Abbiamo anche apportato delle modifiche per migliorare questo esame e renderlo più alla portata e abbiamo cercato di uscire da uscire da quella visione di esame come se fosse un test punitivo. Pensiamo che sia un'occasione per gli studenti attraverso cui possono esprimere se stessi". Sulla segretezza delle tracce Bussetti precisa: "Vogliamo che rimanga forte il principio dell'anonimato e non vogliamo assolutamente permettere fughe di notizie".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali