FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Vaccini, il 46% degli italiani teme effetti collaterali gravi

Il dato emerge dal sondaggio Eurobarometro: il nostro Paese è in linea con gli altri Paesi Ue. Ma le percezioni errate diffuse in Europa sono "un rischio per la salute pubblica"

Il 46% degli italiani crede che i vaccini possano causare gravi effetti collaterali, il 32% pensa che indeboliscano il sistema immunitario e il 34% che possano causare la malattia da cui proteggono. E' quanto emerge dall'Eurobarometro sull'atteggiamento degli europei sui vaccini. Ma l'Italia è in linea con gli altri Paesi Ue: il 48% degli europei crede infatti a effetti collaterali gravi e frequenti, percentuale che supera il 50% in ben sedici Stati.

Confermati i "falsi miti" sui vaccini - Il sondaggio conferma la diffusione di una serie di "falsi miti" sui vaccini. "Queste sono percezioni errate che bisogna affrontare, l'Europa è la regione nel mondo con il livello più basso di fiducia sulla sicurezza e efficacia dei vaccini e questo è un rischio per la salute pubblica", ha spiegato il vicepresidente della Commissione europea, Jyrki Katainen.

Idee false diffuse in Europa - Un'ampia maggioranza di europei, quindi, ritiene efficaci i vaccini ma il sondaggio Eurobarometro pubblicato dalla Commissione europea sottolinea, al tempo stesso, come le idee false e l'ignoranza sugli effetti dei vaccini stessi siano molto diffuse. L'esecutivo comunitario è preoccupato in particolare per il moltiplicarsi dei casi di morbillo (il cui numero è triplicato in Ue fra il 2016 e il 2017, salendo l'anno scorso a oltre 1.200 con una trentina di decessi).

"I vaccini sono anche una questione di solidarietà" - "Le decisioni individuali colpiscono la popolazione dell'Ue nell'insieme", ha sottolineato Jyrki Katainen, uno dei vice presidenti della Commissione che ha supervisionato il dossier. I vaccini sono "anche una questione di solidarietà" verso popolazioni troppo fragili per essere vaccinate e che vengono messe in pericolo dalle persone che decidono di non farsi vaccinare, ha aggiunto Katainen in un punto stampa con i giornalisti.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali