FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Trapianto di utero tra gemelle, una sorella ha partorito: il bimbo sta bene

Dopo aver partorito il piccolo, un maschio di quasi tre chili, la madre ha pianto di gioia. Il percorso che lʼha portata ad avere un figlio è stato lungo e complesso

Trapianto di utero tra gemelle, una sorella ha partorito: il bimbo sta bene

A Bologna una donna ha dato alla luce il primo bimbo al mondo nato dopo un trapianto di utero tra due sorelle gemelle omozigote. Il piccolo, un maschio, pesa quasi tre chili e sta bene. Il parto cesareo è stato eseguito all'Ospedale Sant'Orsola, mentre il trapianto è stato effettuato a Belgrado nel marzo 2017 e il percorso di procreazione assistita è stato seguito a Stoccolma. La sorella che ha donato l'organo aveva avuto tre figli.

Al termine del parto la madre del piccolo, una 38enne di origini serbe residente in Italia, ha pianto di gioia. La donna, nata senza utero a causa di una malformazione congenita, è riuscita ad avere un figlio al termine in un percorso lungo e complesso.

Il trapianto dalla sorella è stato eseguito da un gruppo di medici svedesi nella Clinica universitaria pediatrica di Belgrado. A Stoccolma è stato poi effettuato il trattamento di procreazione assistita con un embrione crioconservato. La gravidanza ha avuto un decorso regolare.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali