FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Sigaretta elettronica, Usa: "La vitamina E acetato è forte causa di malattie"

Gli esperti lasciano però aperta lʼipotesi che anche altre sostanze chimiche o tossine possano causare gravi patologie respiratorie

e-cig, sigarette elettroniche

La vitamina E acetato, un ingrediente aggiunto ai prodotti a base di Thc (uno dei maggiori principi attivi della cannabis), è stata identificata come una "causa molto forte" correlata alle malattie collegate alle sigarette elettroniche. Lo ha reso noto l'agenzia americana per il controllo e la prevenzione delle malattie, lasciando però aperta l'ipotesi che anche altre sostanze chimiche o tossine possano causare gravi patologie respiratorie.

La scoperta si basa sull'analisi di campioni di fluidi presi dai polmoni di 29 pazienti malati, dove sono stati trovati composti della vitamina. Finora le malattie collegate alle sigarette elettroniche hanno colpito 2.051 persone negli Stati Uniti, uccidendone una quarantina.

 

"Per la prima volta abbiamo individuato una potenziale tossina che desta preoccupazione, la vitamina E acetato, in campioni biologici di pazienti" con danni polmonari legati all'e-cig, ha dichiarato Anne Schuchat, numero due del Cdc. I campioni, ha spiegato, "hanno fornito la prova della presenza di vitamina E acetato nel sito principale delle lesioni ai polmoni".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali