FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Usa, anche lo Stato di New York vieta le sigarette elettroniche aromatizzate

Quasi il 40% degli studenti dellʼultimo anno delle scuole superiori e il 27% di quelli delle classi precedenti fa uso delle e-cig

Usa, anche lo Stato di New York vieta le sigarette elettroniche aromatizzate

Dopo il Michigan anche lo Stato di New York vieta la vendita delle sigarette elettroniche aromatizzate, accusate di incitare i giovani a svapare e oggetto d'indagine per sette morti e centinaia di malattie respiratorie di persone che ne fanno uso. Unica eccezione le e-cig aromatizzate al tabacco e al mentolo. La decisione, che entra in vigore subito, è stata presa dal Consiglio per la salute pubblica, su proposta del governatore dem Andrew Cuomo.

I venditori avranno due settimane di tempo per rimuovere le e-cig dagli scaffali. Secondo i dati del Dipartimento sanitario statale, quasi il 40% degli studenti dell'ultimo anno delle scuole superiori e il 27% di quelli delle classi precedenti fa uso delle sigarette elettroniche. Un uso che è aumentato dal 10,5% del 2014 al 27,4% del 2018. Anche il presidente americano, Donald Trump, ha ventilato l'ipotesi di mettere al bando le e-sigarette aromatizzate a livello federale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali