FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Pubbliredazionale

Perdita capelli, la Medicina Rigenerativa rivoluziona la cura.

Perdita capelli, le possibilità odierne di creare Protocolli di Medicina Rigenerativa Multidisciplinare che rispettino lʼunicità del paziente e della sua calvizie, offrono unʼopportunità utopica fino a pochi anni fa.

Perdita Capelli, le potenzialità concrete per lavorare sulla calvizie e alopecia esistono. Ma non è sufficiente una sola azione, serve una task-force tecnologica capace di affrontare concretamente la calvizie del singolo paziente

Perdita capelli: dall’utopia alla possibilità di agire a 360 gradi… la lotta alle varie forme di alopecia è una esigenza che risale alla notte dei tempi. Molti tentativi, spesso maldestri, si sono rivelati dei semplici palliativi che altrettanto sovente sconfinarono nella superstizione.

Il motivo è che l’uomo non ha mai compreso fino in fondo la causa reale del perché i capelli hanno la tendenza a cadere in molte persone… ma non in tutti. Ciò ha lasciato il campo a stuoli di “maghi” che hanno sempre proposto “rimedi miracolosi”, assolutamente inefficaci, tanto da rendere “utopico”, come citato precedentemente, ogni intervento terapeutico.

Il grande cambiamento si deve al progresso scientifico e ad una ben precisa branca della ricerca clinica, quello della Medicina Rigenerativa, e in particolare di quella Multidisciplinare.

Perdita capelli: i meccanismi di Rigenerazione del capello.

La Rigenerazione dei capelli, come quella di moti tessuti corporei è un fatto fisiologico naturalissimo. Nella fattispecie i peli corporei in generale sono soggetti ad un ciclo vitale che prevede la loro nascita, l’evoluzione e crescita, una fase di involuzione ed infine la loro caduta, per iniziare nuovamente da capo.

Queste fasi sono raccolte in quattro passi fondamentali, chiamate Anagen, Catagen, Telogen e Kenogen.

Quando per motivi infiammatori, autoimmuni, androgenetici o altro, questo ciclo viene perturbato… i nodi vengono al pettine! I follicoli capillari vanno in sofferenza e possono debilitarsi in vario modo, ma la fine è sempre la stessa: il capello, di ciclo in ciclo, perderà le sue caratteristiche, andando incontro a depigmentazione, indebolimento e atrofia follicolare.

Perdita capelli: come attivare la Rigenerazione follicolare?

Ma, allora, come riusciamo oggi a riattivare questi meccanismi di Rigenerazione Follicolare  ormai compromessi dalla caduta dei capelli? Ci risponde il Dott. Mauro Conti, Direttore Scientifico di HairClinic BioMedicalGroup e presidente dell’Osservatorio Nazionale della Calvizie: “Se devo dare la risposta precisa alla domanda “come riattivare i Follicoli Capillari ormai compromessi”, la risposta è in nessun modo!

La Rigenerazione Follicolare, infatti è possibile solamente in una struttura ancora attiva e ricettiva. È solo in questo scenario che si verifica la più alta probabilità di assistere ad una significativa rigenerazione e ricrescita del capello, ma solo in risposta ad un’azione coordinata e completa che sia personalizzata e mirata sulla calvizie del singolo paziente”.

Il dott. Conti pone quindi l’accento sulla necessità di operare in maniera adeguata per ottenere un risultato che è possibile solo in specifiche condizioni.

Perdita capelli: la metafora del secchio pieno di buchi…

“Concedetemi questo esempio: immaginiamo che il sistema scalpo-capelli sia un secchio colmo d’acqua. Questa rappresenta il nostro patrimonio di capelli. Adesso immaginiamo che il secchio sia crivellato di piccoli fori attraverso i quali l’acqua fuoriesce. Stiamo simulando la calvizie ed il suo decorso.

Tanti fiorellini perchè l’alopecia è una vera patologia multi-fattoriale.  Complicatissima e sfaccettata, le cui cause sono diverse e concomitanti a concause esterne che aggravano lo scenario di sofferenza capillare”.

“Se una terapia di contrasto prevede di “tappare uno solo di questi buchi” cosa succederà agli altri? Che ne sarà dell’evoluzione della calvizie, ossia lo svuotamento del secchio?

Ovviamente esso andrà avanti! Ecco, questa metafora spiega egregiamente perché abbiamo bisogno di una risposta multidisciplinare ad una patologia multifattoriale… dobbiamo tappare tutti i buchi!”

Perdita capelli: le forze in campo per contrastare efficacemente la perdita dei capelli, il PRP capelli ed il PRF Capelli.

Vediamo una rapida carrellata delle singole tecniche di Medicina Rigenerativa più in voga e che possono giocare un ruolo fondamentale nel contrasto alla Calvizie:

PRP Capelli: grazie a questa evoluzione della tecnologia del Plasma Ricco di Piastrine, si deve il “debutto in società” della Medicina Rigenerativa mirata specificamente al contrasto della calvizie. Gli attori della Stimolazione Cellulare desiderata sono nel nostro sangue, e dalla tecnologia PRP vengono estratti, concentrai ed inoculati nello scalpo del paziente in modo da “risvegliare” i Follicoli Capillari silenti ma non atrofici.

PRF Capelli: si tratta di un recente affinamento del classico PRP Capelli che però non risolve i “limiti costituzionali” della tecnologia madre. Per fare un esempio se il PRP fosse un telefono mobile di prima generazione, il PRF sarebbe un telefonino più piccolo, ma sempre di prima generazione…

Pregi e difetti del PRP o PRF: basando la sua azione su materiale biologico autologo, ossia appartenente al paziente stesso, è privo di controindicazioni, induce una buona stimolazione dopo un trapianto di capelli, velocizzando il recupero della zona donante e l’attecchimento degli innesti capillari; i problemi sono dati dal metodo di separazione cellulare che non riesce a dare sufficiente selettività nella separazione dei corpuscoli ematici attivi. Il tutto si traduce in un depotenziamento del "gel piastrinico” (il PRP da iniettare) è da ciò deriva che nel primo anno la sessione di infiltrazione deve essere ripetuto più volte, e dal secondo anno ogni 4 mesi per assicurare un mantenimento sufficiente. Altro problema è quello che se le infiltrazione di PRP Capelli non sono eseguite in anestesia locale, esse risultano abbastanza dolorose. Infine non è assolutamente una cura completa.

Perdita capelli: le forze in campo per contrastare efficacemente la perdita dei capelli, il metodo Rigenera.

Da oltre un decennio il Metodo Rigenera, è associato all’Autotrapianto di Capelli. Il suo ruolo è quello indurre una stimolazione alla Rigenerazione Cellulare nel sistema scalpo-capelli che è particolarmente “stessato” dall’evento chirurgico. Ciò avviene inoculando minuscoli cluster tessutali di pochi micron, che vengono integrati nel sistema.

La fonte di questi aggregati cellulari è il cuoio capelluto stesso del paziente, da cui vengono prelevati i follicoli capillari e parte dei tessuti circostanti, analogamente a quanto avviene in un trapianto. In seguito questi campioni biologici vengono sminuzzati e dispersi in una soluzione iniettabile. Viene associato molto spesso a PRP Capelli.

Pregi e difetti del Metodo Rigenera: il Metodo Rigenera è davvero efficace nella promozione della rigenerazione dei tessuti, migliorando significativamente il recupero dall’evento di microchirurgia di rinfoltimento; il problema principale è legato alla sua importante invasività, paragonabile ad un piccolo intervento chirurgico, con somministrazione di anestesia e applicazione di punti di sutura. Non essendo una vera cura completa, in HairClinic lo proponiamo, su richiesta e senza costi aggiuntivi, insieme al trapianto di capelli.

Perdita capelli: le forze in campo per contrastare efficacemente la perdita dei capelli, la tecnologia del hCRP Sonicato.

Con hCRP Sonicato si introduce il concetto dell’eccellenza nelle applicazioni di tecnologie di Medicina Rigenerativa nel contrasto alla calvizie. Rispetto ad altre tecnologie di separazione corpuscolare (vedi PRP Capelli e PRF), nell’hCRP l’aiuto di un lettore ottico automatizzato rende estremamente selettiva la separazione dei corpuscoli cellulari con più alta capacità rigenerativa.

La sua delicatezza e non traumaticità è un notevole punto a favore (differentemente al Metodo Rigenera), non lasciando alcun segno visibile e non richiedendo alcun punto di sutura.

Una delle caratteristiche che rendono hCRP Sonicato unico, è l’utilizzo di un microago calibrato in cui la profondità di penetrazione durante le infiltrazioni è sempre accuratamente controllata per non danneggiare le strutture capillari.

Inoltre non richiede l’anestesia e il bombardamento del concentrato cellulare iniettabile con fasci di ultrasuoni rende tutti i principi attivi naturali molto più biodisponibili, a tutto vantaggio dell’efficacia del metodo.

Pregi e difetti della Tecnologia hCRP: hCRP Sonicato possiede la maggiore quantità di Cellule ematiche ad alta capacità Rigenerativa, non è invasivo, è totalmente indolore, è rispettoso delle strutture capillari ed opera la separazione cellulare a circuito chiuso, evitando il contatto diretto con l’operatore e potenziali contaminazioni esterne; anche l’eccellenza, se lavora in solitaria… non funziona. Anche hCRP deve essere inserita in un’azione completa e selettiva. Per questo motivo hCRP Sonicato è parte dell’efficace e completo protocollo Multidisciplinare bSBS.

Perdita capelli: i benefici dell’Approccio Multidisciplinare di Medicina Rigenerativa bSBS.

Il vantaggio di un Approccio Terapeutico Multidisciplinare è quello di… tappare tutti i buchi. “Continuando con la metafora del secchio bucherellato - continua il Dott. Mauro Conti - agire su più fronti equivale a tappare tutti i buchi di quel famoso secchio.

L’utilizzo di una sola tecnologia di contrasto alla Calvizie, per quanto avanzato ed efficace, fermerà soltanto uno dei problemi di un quadro clinico complesso e sfaccettato. Ciò, ovviamente, equivale ad uno sforzo inutile… il secchio si svuoterà comunque.

In bSBS invece si ha la combinazione di tecnologie avanzate, operanti all’unisono per il più efficace contrasto a tutte le cause della calvizie.

Si parte da accuratissime analisi di caratterizzazione del paziente (genomica, lipidomica, della membrana cellulare), in base alle quali si modula l’azione di potenti tecnologie che combattono le infiammazioni dei tessuti, l’attivazione dei fibroblasti per approfittare delle loro attività di Rigenerazione Cellulare e la Matrice ExtraCellulare nativa liquida.
A maggiore tutela delle ristabilite condizioni di salute di tutto il sistema scapo-capelli un follow-up costruito “su misura” sul ogni paziente favorirà la stabilità del suo massimo risultato.

È questo quadro generale che rende bSBS unico, imparagonabile a qualunque altro metodo oggi sulla scena clinica mondiale.

I fatti ci dimostrano che la massima rigenerazione e i massimi risultati  sono promossi in caso di diradamento diffuso o localizzato, in situazioni di sofferenza follicolare e di miniaturizzazione del follicoli capillari e nei casi di alopecia con diradamento sparso. Questa situazione riguarda il 93% circa dei nostri pazienti.

Perdita capelli: Medicina Rigenerativa Multidisciplinare o Trapianto di Capelli?

“Dobbiamo tener conto che la Rigenerazione Follicolare innescata da un Protocollo Multidisciplinare, come il bSBS, favorisce un significativo risultato in quei casi dove i bulbi follicolari ancora reattivi, dormienti ma non atrofici, e ricettivi promuovono un’inversione della miniaturizzazione che porta ad un aumento significativo della densità e qualità visiva dei capelli.

Questo primo risultato è sempre associato ad un benefico intrinseco del Protocollo, ovvero lavorare concretamente sul blocco dell’invecchiamento cellulare precoce.

In caso di alopecia avanzata, il Protocollo promuove la base di salute necessaria, in tal caso il Trapianto Capelli  poggiando su un terreno stabile può essere eseguito per migliorare e rifinire esteticamente le aree ancora sofferenti.

“Possiamo quindi avere casi in cui il Trapianto si può evitare e casi in cui rimane una opzione associativa, ma in entrambe le situazioni il contributo positivo dato dalla Medicina Rigenerativa Multidisciplinare è evidente ed irrinunciabile”.

Perdita Capelli: chi sono i soggetti a cui si rivolge il Protocollo Multidisciplinare bSBS?

Il Protocollo Multidisciplinare di Medicina Rigenerativa bSBS, come accennato precedentemente, ha un essenziale ruolo in tutti i casi di calvizie trattabile ed incarna il ruolo di potenziamento pre e post chirurgico in caso di rinfoltimento chirurgico.

Blocco dell’invecchiamento precoce delle cellule e inversione del processo di miniaturizzazione dei Follicoli Follicolari sono gli obiettivi principali che ci si propone di raggiungere.

Ciò è essenziale per favorire un aumento della densità globale e la massima rigenerazione follicolare autologa già nei primi mesi seguenti alla sessione. 

Questo esempio di eccellenza nell’approccio non chirurgico alla calvizie, viene eseguito sempre ad alta densità consentendo di concentrare l’azione sulla zona colpita ma di spalmare l’azione su tutto il top della testa sensibile a DHT e Prostaglandina. 

Prevede visite valutative post sessione e include eventuali richiami, volti a stabilizzare il risultato, è inciso un follow-up mirato e la creazione di una terapia Nutraceutica e Nutrigenomica.

Estremamente personalizzato su ogni paziente trattato, nemmeno tra gemelli è possibile replicare il Protocollo, una peculiarità differenziante da qualunque altro metodo in uso, determinante per lavorare in modo selettivo rispettando pienamente l’unicità del paziente e della sua calvizie, promuovendo le condizioni necessarie per favorire i massimi risultati autologhi clinici ed estetici duraturi.
 
 

Indolore, privo di controindicazioni e ripresa immediata.

La sessione non è indolore di fatto non richiede nemmeno una anestesia sottocutanea grazie al particolare strumento infiltrati usato durante le infiltrazioni.

Il ritorno alla vita sociale è immediato, non c’è taglio dei capelli, non vi è alcun segno visibile dopo la sessione, non c’è post, la ripresa al lavoro, allo sport anche agonistico è immediata.

E per ultimo ma non meno importante, il Protocollo di Medicina Rigenerativa Multidisciplinare è in assenza di controindicazioni o effetti collaterali.

(Per accedere ad ulteriori informazioni e prenotazioni: HairClinic Italia | Call Center 800168668 | hairclinic.it)