FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

"Quanto tempo e ancora" di Biagio Antonacci emoziona il pubblico di "Un disco per l'estate"

L'esibizione del cantante nel 1999  


 


"Quanto tempo e ancora"

è un singolo di

Biagio Antonacci

, pubblicato nel 1998 come secondo estratto dal sesto album in studio "Mi fai stare bene".  


 



 


Qualche informazione e curiosità sull'autore -

Il cantautore milanese è cresciuto a Rozzano e, già giovanissimo, suonava la batteria in gruppi di provincia. Dopo la maturità si è arruolato nell'Arma dei Carabinieri. Terminato il corso, ha svolto il servizio a Garlasco, dove abitava 

Ron, che lo sottopose a un provino e, convinto delle capacità di Antonacci, lo presentò al frontman degli Stadio, Gaetano Curreri.


 


Nonostante l'interesse suscitato dai primi due album,

Antonacci si fece conoscere dal grande pubblico solo nel 1992 con il singolo "Liberatemi"

con cui girò l'Italia partecipando al

 Festivalbar

. Nel corso della sua carriera ha scritto canzoni anche per altri artisti tra i quali Raffaella Carrà, Mietta, gli Stadio e Mia Martini.


 


Rivediamolo sul palco di "Un disco per l'estate", quando nel 1999 faceva emozionare il pubblico con

"Quanto tempo e ancora".


Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali