ha votato il 43,94%

Ballottaggi amministrative: Roma e Torino al centrosinistra, a Trieste vince Dipiazza (centrodestra)

Letta: "Vittoria trionfale". Gualtieri: "Inizia un lavoro per rilanciare Roma". Salvini: "Abbiamo più sindaci di 15 giorni fa". Festa a Torino per Lo Russo: "Dedico la vittoria a don Aldo, mio punto di riferimento"

18 Ott 2021 - 20:34
LIVE
Ultimo aggiornamento: 3 anni fa

Il centrosinistra ai ballottaggi vince in oltre metà delle 20 città al voto per eleggere il sindaco. Ai successi di Napoli, Bologna e Milano si aggiungono Roma e Torino, reduci entrambe da amministrazione M5s. Sfuma solo Trieste (al centrodestra). Il centrosinistra si conferma a Varese e si aggiudica Latina, Caserta, Cosenza e Isernia. Al centrodestra Pordenone, Novara e Grosseto. A Benevento si impone nuovamente Clemente Mastella.



"Il Movimento 5 Stelle a Roma, Torino e Trieste sarà all'opposizione. Lavoreremo in modo costruttivo ma senza fare sconti a chi governerà le città perché la nostra stella polare sarà sempre l'interesse esclusivo dei cittadini". Lo ha detto il leader M5s Giuseppe Conte in un post. 


"Il vero protagonista di questa tornata di ballottaggi è in modo drammatico l'astensionismo". E' quanto afferma il leader del M5s, Giuseppe Conte, aggiungendo: "Parliamo di un astensionismo che sfiora il 60%, un dato che deve farci riflettere e dovrebbe allarmare tutte le forze politiche. Il Movimento 5 Stelle ha il dovere di dare una risposta a chi non crede più nella politica come soluzione".


"Abbiamo vinto, è stata una bellissima vittoria, larga e bella. Con questo spirito ci metteremo a lavorare per Roma". Lo ha detto Roberto Gualtieri in
piazza Santi Apostoli. "Abbiamo vinto tutti i Municipi dove siamo andati al ballottaggio", ha aggiunto. 


Il presidente Berlusconi ha sentito Roberto Di Piazza, eletto sindaco di Trieste, per complimentarsi e augurargli buon lavoro. Lo rende noto Forza Italia. 



"Centrodestra esce sconfitto alle amministrative: non riusciamo a strappare al centrosinistra le grandi città. Ma da sconfitta a debacle, è eccessivo. Debacle è del M5s, il Pd sta festeggiando sulle spoglie degli alleati grillini". Questo il commento della leader di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni, sui risultati dei ballottaggi.


"Ho visto grande partecipazione da parte dei partiti a livello nazionale, li ho visti forse un po' piu' pigri a livello locale: i risultati credo lo abbiano in
parte dimostrato".  Così Paolo Damilano, candidato sindaco del centrodestra a Torino, a proposito di Lega, Fdi e Fi, le forze politiche che hanno sostenuto la sua corsa, persa al ballottaggio contro il Dem Stefano Lo Russo. "Ho visto grande partecipazione dai leader nazionali - ha sottolineato Damilano - anzi li ringrazio per essere venuti e avere aiutato la nostra campagna elettorale".


"Ho vinto solo contro tutti, come Mario contro Silla" commenta a caldo Mastella che ha vinto al ballottaggio contro il candidato del centrosinistra Luigi Diego Perifano. "E' stata una campagna elettorale come mai si era verificata in vita mia, una campagna elettorale dai toni forti. E' stata un'Arca di Noè, di destra e sinistra, contro di me. Ma io dalla mia parte ho avuto il popolo di Benevento e, soprattutto, il voto della gente umile delle contrade".




Il centrosinistra ha vinto in oltre metà delle venti città, fra capoluoghi di regione e di provincia, andati al voto per eleggere il sindaco nella tornata
di amministrative. Ne ha conquistate 13, e il bottino si è arricchito di Roma e Torino, reduci entrambe da cinque anni di amministrazione del M5s. Dopo i successi al primo di Napoli (con l'alleanza Pd-M5s), Bologna e Milano, l'en plein del centrosinistra nei capoluoghi di regione sfuma solo per il risultato di Trieste, dove ha vinto la coalizione di centrodestra. Il centrosinistra si conferma a Varese, dove non riesce il ribaltone alla Lega, che
si vede sfilare anche Savona. E al ballottaggio la coalizione progressista vince a Latina, Caserta, Cosenza e Isernia, dopo averlo fatto al primo turno anche a Ravenna e Rimini. Il centrodestra chiude queste elezioni con 4 capoluoghi, confermandosi a Pordenone, Novara e Grosseto. Mentre il M5s
mantiene il controllo di Carbonia. Sono liste civiche quelle che hanno vinto a Salerno (d'area di centrosinistra) e a Benevento, dove si è imposto nuovamente Clemente Mastella. 


Il segretario del Pd, Enrico Letta, commenta l'esito del voto alle comunali dicendo che "questo risultato rafforza il governo Draghi". "Questi numeri vanno oltre il voto delle città, tocca tutti gli angoli del Paese, potremmo avere interesse ad andare rapidamente al voto, a cogliere questa onda. Ma a Draghi diciamo di andare avanti per tutta la legislatura". 


"Passiamo da 8 a 10: al momento il centrodestra ha più sindaci rispetto a 15 giorni fa". E' il primo commento del leader della Lega, Matteo Salvini ai
ballottaggi, da Catanzaro. Alle elezioni comunali "un dato su cui ragionare è il non voto, perché in alcuni quartieri al 70%. Una campagna surreale a inseguire i fascisti che ci sono solo sui libri di storia, poi lascia la gente a fare altro. Se uno viene eletto sindaco dalla minoranza di una minoranza, è un problema, per la democrazia", ha aggiunto Salvini.


"Ho sempre imparato che la cosa più importante è ascoltare gli elettori. E loro sono più avanti di noi, si sono saldati e fusi, quelli del centrosinistra e della coalizione larga che ho voluto costruire. Con una vittoria trionfale". Lo ha detto il segretario del Pd, Enrico Letta, commentando l'esito del voto, al Nazareno. "Un risultato clamoroso e importante ovunque, in tutta Italia. Abbiamo vinto sia quando la destra ha sbagliato che quando ha azzeccato i candidati. Ho sentito un conferenza stampa surreale di Salvini che raccontava una vittoria del centrodestra, pensavo fossero immagini di archivio". 


1 di 16
© Ansa © Ansa © Ansa © Ansa

© Ansa

© Ansa


Roberto Dipiazza è, per la quarta volta, sindaco di Trieste. Candidato del centrodestra, ha vinto il ballottaggio contro il candidato del centrosinistra,
Francesco Russo, autore tuttavia di una incredibile rimonta. Intervenendo in collegamento con l'emittente televisiva TeleQuattro, quando mancano sei sezioni al termine dello spoglio ed è in vantaggio di circa tre punti, 51,6% contro 48,4%, Dipiazza ha detto: "Ho vinto". Russo partiva da quasi 16 punti di svantaggio. 



A Benevento si va consolidando il trend a favore del sindaco uscente Clemente Mastella che distanzia il candidato del centrosinistra Luigi Diego Perifano di oltre 4 punti quando mancano ancora 13 sezioni su 72 da scrutinare. Mastella, a capo di dieci liste civiche, è accreditato del 52%
delle preferenze. Mentre il suo avversario di centrosinistra, Luigi Diego Perifano, si ferma al 47,9% dei suffragi.


Alla chiusura dei seggi è del 43,94% l'affluenza alle urne rilevata per il turno di ballottaggio nei 63 Comuni centri chiamati al voto (il dato diffuso dal Viminale non tiene conto delle comunali in corso in Friuli Venezia Giulia). Al primo turno alla chiusura dei seggi aveva votato il 52,67%. Dunque ha votato molto meno della metà degli elettori, con un calo di circa 9 punti percentuali rispetto all'affluenza, pur bassa, di due settimane fa.


E' Piero Castrataro (centrosinistra) il nuovo sindaco di Isernia: scrutinio ancora in corso, ma ha superato il 50% più uno delle preferenze ottenendo 5.574 voti con un ampio vantaggio sullo sfidante del centrodestra Gabriele Melogli.


"Congratulazioni al neosindaco, gli faccio i miei migliori auguri di buon lavoro, lo attende un compito complesso ma straordinario. Ho già sentito Stefano Lo Russo, e gli ho ribadito la mia disponibilità a fare un passaggio di consegne che mi auguro avvenga il più velocemente possibile. Anche perché ho una scadenza, e non vorrei essere in ospedale (a giorni partorirà il secondo figlio, ndr)". Lo ha detto il sindaco uscente di Torino, Chiara Appendino.


Cosenza torna ad essere governata dal centrosinistra. Dopo che sono state scrutinate 65 sezioni su 82, infatti, si va verso la vittoria di Franz Caruso,
candidato del centrosinistra, che al momento sta ottenendo il 57,99% dei consensi, contro lo sfidante omonimo di centrodestra Francesco Caruso che è al 42,0168%. 


Quando mancano solo una decina di sezioni, il centrosinistra coi 5 stelle è  in testa al ballottaggio per l'elezione del sindaco di Varese. Il primo cittadino uscente Davide Galimberti ha raggiunto il 53,78% delle preferenze, rispetto al 46,22% dell'avversario, il leghista Matteo Bianchi, che gli ha telefonato per complimentarsi. 


"Congratulazioni a Roberto Gualtieri. Il nuovo sindaco saprà lavorare nell'interesse della nostra comunità. Da parte mia ci sarà leale e costruttivo sostegno nelle battaglie che avranno a cuore Roma". Lo ha detto il sindaco uscente di Roma Virginia Raggi nel complimentarsi con Roberto Gualtieri.


"Sarò il sindaco delle romane, dei romani e di tutta la città. Inizia un lavoro straordinario per rilanciare Roma e per farla crescere, per farla diventare più inclusiva e per farla funzionare". Lo ha detto Roberto Gualtieri, in una dichiarazione al suo comitato. "Tutti i municipi saranno motore fondamentale per noi, vogliamo una città dei quartieri. Voglio rivolgermi a tutte le forze sociali, economiche, produttive: è il tempo di realizzare un grande patto per lo sviluppo e occupazione. Chiedo a tutte le forze di questa città, a tutti di partecipare per una grande stagione di rilancio". 


Savona torna al centrosinistra dopo cinque anni di governo del centrodestra. Dopo lo scrutinio di 51 sezioni su 61 il candidato Marco Russo ha il 62,20% dei voti contro il 37,80 di Angelo Schirru. Russo è stato sostenuto da lista Articolo Uno-Partito Democratico, Patto per Savona, Riformiamo Savona e Sinistra per Savona. Su Schirru puntava il presidente della Regione Giovanni Toti con la lista Toti per Savona, con Lega Salvini Liguria, Fratelli d'Italia, Lista civica Schirru, Andare Oltre, Forza Italia e Unione di Centro.


"Non nego emozione. Questa vittoria la dedico a una persona che per me è stato un maestro, un padre, una guida, don Aldo Rabino". Sono le prime parole di Stefano Lo Russo, che al suo comitato elettorale commenta l'esito dello spoglio del ballottaggio. Salesiano, storico cappellano del Torino, è stato il sacerdote, morto nel 2015, ad avviare Lo Russo al volontariato e alla politica.


 "Complimenti calorosi a Roberto Gualtieri, gli eletti della lista Calenda Sindaco daranno il loro contributo, con un'opposizione costruttiva e pragmatica, al suo difficile compito". Lo scrive su Twitter il leader di Azione, Carlo Calenda.


"Grande soddisfazione, i risultati delle proiezioni stanno confermando le percezioni che avevamo. Il centrosinistra unito vince quasi ovunque". Lo ha detto Francesco Boccia, responsabile enti locali del Pd, commentando il voto al Nazareno.


In base alla prima Proiezione del consorzio Opinio Italia, al ballottaggio per le comunali a Trieste Roberto Dipiazza (centrodestra) è in vantaggio di misura con il 51,2%, su Francesco Russo (centrosinistra) al 48,8%.


In base alla prima Proiezione del consorzio Opinio Italia, al ballottaggio delle comunali a Torino Stefano Lo Russo (centrosinistra) è in testa con il 59,2%, Paolo Damilano (centrodestra) al 40,8%.


"Bravo Roberto Gualtieri, sarai un grande Sindaco! Bravi tutti, ora Roma". Lo ha scritto il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti su Fb.


E' già festa al comitato elettorale di Stefano Lo Russo. Dopo appena 260 sezioni scrutinate, su 919, è scattato l'applauso dei militanti del centrosinistra presenti negli uffici di piazza Delpiano. Il candidato sindaco di Torino è al momento al 58% delle preferenze contro il 41% dello
sfidante di Torino Bellissima e del centrodestra, Paolo Damilano.


Alla chiusura dei seggi per i ballottaggi, quando sono noti i dati relativi a 31 comuni sui 63 raccolti dal Viminale, l'affluenza alle urne alle ore 15 di oggi
va attestandosi al 48,95%. Al primo turno alla stessa ora era stata del 58,35 %. Dunque e' di ben dieci punti percentuali il calo di affluenza e la disaffezione alle urne che si era già registrata in maniera forte quindici giorni fa, al primo turno.


I primi exit poll sul ballottaggio per le Comunali di Roma, che vedono in netto vantaggio il candidato di centrosinistra Roberto Gualtieri, sono stati accolti da una coltre di silenzio al Comitato di Enrico Michetti, candidato del centrodestra. Nessuno al momento vuole commentare, visto che,
viene spiegato dallo staff, si tratta solo dei primi exit poll e si preferisce attendere i primi dati reali.


Il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, presente al comitato elettorale di Roberto Gualtieri, ha abbracciato il candidato di centrosinistra
all'arrivo dei primi exit poll. Roberto Gualtieri annuncia un commento alla stampa solo dopo le prime proiezioni. 


Il centrosinistra si avvia a conquistare cinque dei sei capoluoghi di Regione al voto, e in particolare le cinque maggiori città. Se gli exit poll verranno confermati dai dati reali il centrosinistra oltre a Milano, Bologna e Napoli, vinte al primo turno, dovrebbe portare a casa anche i sindaci di Roma e Torino. Rimane invece in bilico Trieste.


In base al primo exit poll del consorzio Opinio Italia, al ballottaggio per le comunali di Torino, Stefano Lo Russo (centrosinistra) raggiunge
una forchetta tra il 56 e il 60% mentre Paolo Damilano (centrodestra) si attesta tra il 40 e il 44%. 


In base al primo exit poll del consorzio Opinio Italia, al ballottaggio per le comunali di Roma, Roberto Gualtieri (centrosinistra) raggiunge
una forchetta tra il 59 e il 63% mentre Enrico Michetti (centrodestra) è tra il 37 e il 41%. 


In base al primo exit poll del consorzio Opinio Italia, al ballottaggio per le comunali di Trieste, Roberto Dipiazza (centrodestra) e Francesco
Russo (centrosinistra) si attestano entrambi tra il 48 e il 52%.


Chiuse ufficialmente le urne per il secondo e ultimo giorno di ballottaggi delle elezioni amministrative 2021. In questa tornata sono 65 i Comuni, distribuiti in 15 regioni a Statuto ordinario, oltre al Friuli Venezia Giulia, interessati dallo scrutinio. Le sfide più calde riguardano Roma, Torino e Trieste ma al ballottaggio ci sono anche sei capoluoghi di provincia: Latina, Savona, Varese, Benevento, Caserta e Isernia. 

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri