FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Salvini: "Un operaio dell'Ilva vale 10 Balotelli, niente razzismo ma no ai fenomeni"

Dopo il recesso di ArcelorMittal il leader leghista rimarca che "con 20mila posti di lavoro a rischio, il calciatore è lʼultima delle mie preoccupazioni". E attacca Conte ("primo nemico del sud") e Renzi ("è un bugiardo")

matteo renzi matteo salvini porta a porta

"Con 20mila posti di lavoro a rischio, Balotelli è l'ultima delle mie preoccupazioni, l'ultima l'ultima l'ultima". Così, durante una conferenza stampa in Senato, Matteo Salvini accosta i due temi della giornata, il recesso di ArcelorMittal e i cori razzisti a Verona. E sottolinea che, per lui, "vale più un operaio dell'Ilva che dieci Balotelli. Condanniamo razzismo e antisemitismo, ma non abbiamo bisogno di fenomeni". 

Per il leader leghista, "questo governo è nemico del sud, il premier Conte e il primo nemico del Sud. Prima levano il disturbo e meglio è. Noi faremo il nostro lavoro in Parlamento". E annuncia che "se il governo domani non si presenta in Aula a riferire sull'Ilva, blocchiamo i lavori: se Conte ci avesse dato retta alcune settimane fa sul decreto" con lo scudo penale per Arcelor, per Salvini non si sarebbe arrivati a questo punto.

 

L'ex ministro dell'Interno attacca poi anche Matteo Renzi, dandogli del "bugiardo" proprio sul caso Taranto: secondo il leader di Italia Viva, infatti, lo scudo penale per i dirigenti di ArcelorMittal a garanzia dell'investimento "è stato cancellato dall`esecutivo Lega-Cinquestelle, mentre per Salvini Renzi "o ci è o ci fa. Il decreto che è arrivato in aula con l'articolo 14 è quello approvato dal governo Conte uno, Lega-5 stelle. Il decreto è uscito dalle aule parlamentari senza l'articolo 14 col voto Pd, LeU, 5 stelle e Italia viva. Questo è".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali