FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Roma, Marino restituisce i 20mila euro "Mai detto ʼfarò i nomiʼ, ora querelo"

Il sindaco, che ieri ha rassegnato le dimissioni e "restituito" alla città il denaro contestato, entra in municipio da una porta secondaria. Poi minaccia querele

Roma, Marino restituisce i 20mila euro "Mai detto 'farò i nomi', ora querelo"

"Sto molto bene". Sono le prime parole pronunciate da Ignazio Marino all'indomani delle dimissioni da sindaco di Roma. Il primo cittadino è giunto al Campidoglio intorno alle 10 ed è entrato in municipio da una porta secondaria per celebrare un matrimonio nella sala rossa. Poi ha minacciato querele: "Non ho mai detto 'ora farò i nomi': tutto ciò è falso e sono costretto ancora una volta a procedere con querele e richieste di danni in sede civile".

Roma, Marino restituisce i 20mila euro "Mai detto 'farò i nomi', ora querelo"

Staccato assegno di 19.704,36 euro - Come aveva promesso mercoledì sera, prima delle dimissioni Ignazio Marino ha firmato e consegnato alla ragioneria del Comune di Roma l'assegno che copre tutte le spese di rappresentanza sostenute con la carta di credito comunale dalla sua elezione in poi. La cifra è pari a 19.704,36 euro, come riferito dall'assessore capitolino alla Legalità, Alfonso Sabella.

Querele in arrivo - "Leggo su alcuni quotidiani frasi che mi vengono attribuite. Le smentisco. Non ho mai detto 'ora farò i nomi': tutto ciò è falso e sono costretto ancora una volta a procedere con le querele oltre alle richieste di danni in sede civile". Lo afferma Marino in una nota.

Dimissioni formalizzate lunedì- "Il sindaco di Roma, Ignazio Marino, formalizzerà le sue dimissioni dall'incarico nella giornata di lunedì 12 ottobre consegnandole nelle mani della presidente dell'Assemblea capitolina, Valeria Baglio". Così, in una nota, il Campidoglio.

Sel: "Disposti a verifica ma Marino cambi rotta" - "Noi vogliamo andare avanti con il programma elettorale: è giusto chiedere al sindaco un cambio di rotta, la verità, il rispetto del mandato. Altrimenti può anche confermare le sue dimissioni". E' quanto scrive su Facebook Gianluca Peciola, capogruppo Sel in Campidoglio.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali