FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Legittima difesa, il testo alla Camera il 5 marzo | Bonafede: "Nessuna frenata"

Il ministro assicura che sul testo il governo è unito e "riteniamo debba andare avanti". Anche Di Maio parla di "slittamento tecnico" e chiarisce: "Eʼ nel contratto"

L'Aula della Camera esaminerà la proposta di legge sulla legittima difesa martedì 5 marzo. Lo ha deciso la conferenza dei Capigruppo di Montecitorio. L'esame del testo era stato previsto per questa settimana, ma un voto dei deputati nella giornata di martedì ha fatto slittare i lavori.

Bonafede: "Una legge che condividiamo pienamente" - A margine del question time, il ministro della Giustizia Alfondo Bonafede ha sottolineato che "condividiamo" quella legge "e riteniamo debba andare avanti". E ha aggiunto: "A causa di un problema iniziale, dovrà andare anche alla terza lettura, ma la linea di governo" di sostegno alla norma "è chiarissima. Non ci sarebbe nessun motivo per rallentare".

"Prima si approva meglio è - ha chiarito, rivolto ai cronisti -, così smettete di chiedere. Capisco che da voi possa essere considerato elemento di rottura, ma il percorso è linearissimo".

Di Maio: "Slittamento puramente tecnico" - Anche Luigi Di Maio ha assicurato che lo slittamento dei lavori è "puramente tecnico, non c'è nessuna ragione politica", spiegando che "la legittima difesa è nel contratto, non è questione di accontentare qualcuno ma di tenere fede agli impegni".

Salvini: "Tutto pronto" - Lo stesso Matteo Salvini ha affermato che sulla legittima difesa "è tutto pronto" e che "entro marzo i rapinatori avranno qualche diritto in meno e gli aggrediti qualcuno in più".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali