FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Ddl Pillon, Monica Cirinnà e Lara Comi a Tgcom24: "Va ritirato, non tutela le donne né i figli"

Lʼesponente del Pd e lʼeuroparlamentare di Forza Italia si trovano dʼaccordo contro il disegno di legge su separazioni, divorzi e affido dei minori. Il loro intervento in diretta

Ddl Pillon al centro del dibattito anche negli studi di Tgcom24, dove si assiste all'alleanza a distanza contro il disegno di legge su separazioni, divorzi e affido dei minori tra Monica Cirinnà del Pd e Lara Comi (Forza Italia). "Va ritirato, non tutela né le donne né i figli", è il punto su cui convergono le due esponenti politiche nel corso del programma "Dentro i fatti".

Cirinnà: "E' un testo pericoloso""Aspettiamo il ritiro di questo testo che è pericoloso per la libertà di donne e bambini e ci chiediamo perché M5s dichiaratosi contrario non ritira le firme - aggiunge Cirinnà. - L'obbligo di bigenitorialità dal punto di vista economico è un ricatto per la donna che vuole separarsi". "Inoltre, - continua la senatrice Pd, - i bambini vengono considerati come trolley in questo disegno di legge che sancisce un ritorno al patriarcato".

Comi: "Altro punto controverso è quello sulla violenza domestica""Lo scheletro di base del ddl Pillon non funziona, è un grosso passo indietro nei diritti - interviene Lara Comi (FI); - un figlio diviso a metà in modo obbligatorio è contro la tutela del minore stesso". "E c'è un altro punto controverso - aggiunge l'europarlamentare da Bruxelles, - quello sulla violenza domestica, rendendo le vessazioni soprattutto psicologiche sempre più difficili da dimostrare".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali