FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Coronavirus, Gualtieri: valutiamo no sanzioni per chi non ha pagato le tasse

Dalle sospensioni contenute nel decreto, si stimava una riduzione delle entrate a marzo per 7,8 miliardi di euro rispetto allo stesso mese del 2019. Le minori entrate sarebbero invece 2,5 miliardi

politica conte gualtieri def

Sulle scadenze fiscali slittate dal 16 al 20 marzo è intervenuto il ministro dell'Economia Roberto Gualtieri in audizione sul decreto Cura Italia. A causa "della straordinaria emergenza, a fronte dei ritardi, posso annunciare che sarà valutata la disapplicazione delle sanzioni in via amministrativa per tutti quei casi collegati all'emergenza del coronavirus", ha spiegato il ministro.

Tasse, a marzo riduzione delle entrate di 2,5 miliardi Dalle sospensioni contenute nel decreto, ha aggiunto Gualtieri, si stimava una riduzione delle entrate a marzo per 7,8 miliardi di euro rispetto allo stesso mese del 2019. Dalle prime stime provvisorie relative al gettito acquisito di marzo, le minori entrate sarebbero invece 2,5 miliardi. Il ministro nei giorni scorsi aveva più volte chiesto a chi era in grado di pagare, nonostante gli stop, per consentire un uso delle risorse più mirato a chi davvero in emergenza.

 

Caduta Pil di qualche punto, grave ma gestibile Gualtieri, in audizione sul decreto Cura Italia, ha poi detto che si stima una "forte contrazione in marzo, ipotizzando la continuazione delle difficoltà anche in aprile e solo un graduale miglioramento nei due mesi successivi. Il primo semestre" vedrebbe quindi una "elevata contrazione del Pil" che porterebbe a fine anno a una contrazione "nel 2020 di qualche punto percentuale, grave ma gestibile e recuperabile". 

 

Il governo continuerà a sostenere l'economia Il governo, ha quindi assicurato il ministro, continuerà a sostenere il sistema Paese per tutto il tempo necessario, ed è impegnato a rafforzare la dimensione comune europea". Gualtieri ha spiegato che nel prossimo decreto atteso ad aprile si terrà conto delle ulteriori misure restrittive anti-Covid-19, e che alla conference call del G7 si è approvato un comunicato "molto deciso nell'indicare misure molto incisive di natura di bilancio".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali