FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Chi è Maria Elisabetta Alberti Casellati, candidata dal centrodestra a presidente della Repubblica

Moderata, europeista convinta e attaccata ai valori tradizionali, è stata tra i fondatori di Forza Italia e sottosegretaria alla Salute e alla Giustizia

elisabetta alberti casellati generica
Ansa

E' Maria Elisabetta Alberti Casellati, attuale presidente del Senato, il nome su cui il centrodestra ha deciso di puntare per la votazione del Quirinale. E' stata eletta presidente del Senato nella seconda seduta della XVIII Legislatura, sabato 24 marzo 2018, alla terza votazione, ottenendo 240 voti. E' nata il 12 agosto 1946 a Rovigo. Risiede a Padova.

Laureata in Giurisprudenza presso l'Università di Ferrara e in diritto canonico nella Pontificia Università Lateranense; già iscritta all'Ordine degli Avvocati di Padova. Autrice di due monografie e di numerosi articoli pubblicati in prestigiose riviste specializzate. Ha due figli, Ludovica e Alvise, direttore d'orchestra.

 

 

E' stata tra i fondatori di Forza Italia nel 1994 ed è diventata subito senatrice. E' stata poi rieletta nelle consultazioni elettorali del 2001, 2006, 2008, e 2013. Nella XII legislatura è stata Presidente della Commissione Sanità del Senato e membro della Commissione Giustizia. Nella XIV legislatura è stata Presidente della Commissione per le Questioni regionali, Presidente della Commissione pari opportunità del Senato, membro della Commissione Giustizia e della Commissione di Garanzia.

 

E' stata, inoltre, Vice Presidente Vicario del Gruppo Parlamentare di Forza Italia. Ha ricoperto il ruolo di Sottosegretario alla Salute dal 30 dicembre 2004 al 16 maggio 2006. Nella XV Legislatura è stata componente della Prima Commissione Affari Costituzionali, della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari e del Comitato parlamentare dei procedimenti di accusa del Senato.

 

E' stata anche Vice Presidente del Gruppo parlamentare Forza Italia. Nella XVI Legislatura ha ricoperto il ruolo di Sottosegretario alla Giustizia dal 12 maggio 2008 al 16 novembre 2011. Dal 17 novembre 2011 è stata membro della Commissione Giustizia e della Commissione Lavoro del Senato. Nella XVII Legislatura è stata eletta Senatore Segretario del Consiglio di Presidenza del Senato della Repubblica.

 

Capogruppo di Forza Italia nella Giunta delle Elezioni e delle Immunità parlamentari e membro del Comitato parlamentare dei procedimenti di accusa. Inoltre, è stata membro della Commissione Affari Costituzionali e della Commissione Giustizia del Senato. Il 15 settembre 2014 è stata eletta dal Parlamento in seduta comune membro del Consiglio Superiore della Magistratura dove ha ricoperto numerosi incarichi. Nell'ottobre 2016 è stata eletta Presidente della Terza Commissione per l'accesso in magistratura e per la mobilità.

 

Si definisce moderata, europeista convinta, atlantista, cattolica conservatrice e attaccata ai valori tradizionali. Vicina ai temi della tutela dell'ambiente, sostiene il decreto legge sulla parità di salario per le donne. In passato si è detta favorevole alla castrazione chimica per gli stupratori e alla Legge Bossi-Fini sull'immigrazione. Ha inoltre sostenuto la flat-tax ed affermato la necessità di rivedere la legge sulla legittima difesa.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali