FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Caso Diciotti, Salvini: "Per il Tribunale dei ministri non fu commesso reato", ora la palla passa ai pm di Catania

Non cʼè ancora unʼarchiviazione, ma il vecepremier è soddisfatto: "Eʼ un primo passo significativo"

"Quando la nave Diciotti è arrivata nei pressi di Lampedusa, lo scorso agosto, non sono stati commessi reati ma anzi sono stati meritoriamente difesi i confini", a darne l'annuncio è Matteo Salvini. Il vicepremier, indagato per sequestro di persona, assicura che Tribunale del ministri di Palermo ha deciso di non proseguire il procedimento nei suoi confronti. Ma la partita è ancora aperta: la palla passa ai pm di Catania che dovranno esprimersi sulla seconda fase della vicenda, quando la nave rimase ferma per cinque giorni nel porto siciliano.

Secondo il Giornale di Sicilia, il Tribunale dei ministri di Palermo ha scorporato il caso Diciotti in due fasi: la prima relativa al periodo 15-20 agosto, quando l’imbarcazione rimase bloccata in mare al largo di Lampedusa, la seconda riguardante i cinque giorni di impasse al porto di Catania, dal 20 al 26 agosto. I magistrati si sarebbero espressi in merito al primo periodo, mentre per quanto il secondo dovrà decidere la Procura di Catania per competenza territoriale. 

Salvini comunque si è detto soddisfatto: "La partita giudiziaria non è ancora chiusa, ma è un primo passo significativo". E ha precisato: "In ogni caso, giudici o non giudici, non arretro di un millimetro!"

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali