FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Berlusconi a Tgcom24: "La Lega venga con noi nel Ppe per cambiare lʼEuropa"

Il leader di Forza Italia "chiama" a raccolta i sovranisti e Matteo Salvini: "Non appartenendo alle grandi famiglie dei Popolari e del Pse resteranno sempre in un angolo"

"I sovranisti sono piccoli, in Europa resteranno fuori e non conteranno niente", così il leader di Forza Italia, Silvio Berlusconi, in un'intervista a Tgcom24 "chiama" a raccolta anche Matteo Salvini:  "La Lega potrà avere anche 20 candidati, ma non appartenendo alle grandi famiglie del Ppe e del Pse resterà sempre in un angolo". Di qui il suo appello: "Voglio convincerli a una collaborazione con i popolari per cambiare l'Europa insieme".

Berlusconi si rivolge anche a Viktor Orban: "Con lui ho un rapporto di amicizia e affetto, vorrei che rimanga nel Ppe". Anche per il leader di Forza Italia questa Europa deve cambiare: "Quella dei burocrati, delle troppe regole deve diventare un'Europa di sviluppo, con una politica migratoria comune e militarmente forte, che possa unificare l’occidente per resistere alla sfida egemonica con l’impero cinese". "Guardando alle liste - aggiunge - io sarò l'unico leader italiano ad andare in Europa con il prestigio e l'autorevolezza per essere ascoltato con rispetto da tutti gli altri leader europei, prima quelli del Ppe e poi quelli del Parlamento europeo. Sento questo ruolo in Europa come un dovere". Quindi un invito a recarsi alle urne: "E' importantissimo andare a votare, e scegliere chi davvero in Europa potrà contare e difendere gli interessi del popolo italiano".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali