FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Scuola, Azzolina: "Falso che mancano 300mila prof, Salvini inganna cittadini" | "La mascherina solo se ci si muove, non al banco"

Il ministro si dice pronta ad un confronto tv col leader della Lega. E sulla ripartenza dice: "La scuola non è un posto fatato, non cʼè rischio zero"

lucia azzolina

"I numeri che circolavano, come se 300mila docenti si rifiutassero di entrare a scuola, non corrispondono al vero". Lo ha detto Lucia Azzolina rispondendo anche alle accuse lanciate dal leader della Lega:  "Non ho ancora capito quale sia la credibilità di Salvini per salire in cattedra e parlare di scuola, è abituato ad abbacinare i cittadini italiani, a illuderli, ingannarli. Lui ha votato, da deputato della Lega, il taglio da 8 miliardi alla scuola".    

Pronta a confronto tv con Salvini - "Purtroppo le quarantene ci sono in tutta Europa, sarebbe assurdo pensare che la scuola possa essere esente da questi fenomeni ma l'Italia è l'unico paese che ha investito quasi 3 miliardi e ha lavorato per avere nuovi locali per le scuole. Sono disposta a spiegare queste cose a Salvini anche in un confronto tv che ho chiesto ma si è defilato: è scappato? Si nasconde dietro i social? Se disposto a parlare di scuola seriamente e non fare propaganda io ci sto".

 

"La scuola non è un posto fatato, non c'è rischio zero" -  "Abbiamo lavorato per ridurre al minimo il rischio contagio ma la scuola non è un posto fatato, asettico, dove il rischio è zero per questo abbiamo lavorato con l'Iss per avere un protocollo e stabilire cosa si fa se c'è un contagiato in classe. Dal 14 la partita della scuola diventa
molto sanitaria. Il caso di Roma al Marymount dimostra come il protocollo sta funzionando: inizialmente si era parlato di 65 persone che dovevano andare in quarantena, poi si è stabilito che solo 9 andranno in quarantena e seguiranno la didattica a distanza". I docenti non possono rifiutarsi di lavorare da remoto, "le linee guida stabiliscono che se la classe è in quarantena la didattica deve continuare. Io credo ci voglia anche buonsenso, tutti i paesi europei stanno facendo così". 

 

Al banco (ma con distanza) non va tenuta la mascherina - "Distribuiremo 11 milioni di mascherine al giorno e gel. La mascherina - ha spiegato Azzolina - va usata in situazioni di dinamicità, all'ingresso e in uscita, nei corridoi e se ci si muove in classe. Se si è seduti e c'è il metro di distanza si può abbassare per tutelare la salute di tutti, è la nostra prima priorità". 
 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali