FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

A Rapallo il cous cous in mensa diventa un caso politico

La consigliera leghista che lʼha proposto come misura di integrazione rischia lʼespulsione dal Carroccio

Cous cous, cucina etnica

Il cous cous diventa un caso politico: la proposta (poi ritirata) della consigliera leghista di Rapallo Laura Mastrangelo di introdurre il piatto maghrebino una volta al mese nel menù delle mense scolastiche potrebbe infatti costarle l'espulsione dal Carroccio. L'idea ha infatti scatenato le critiche dei compagni di partito e, pare, anche di Matteo Salvini. Ma le opposizioni in Consiglio comunale difendono la Mastrangelo.

Per la consigliera del comune ligure, delegata alla Pubblica istruzione e presidente della Commissione mensa, "si parla di valori di coesione dei bambini. Per i menù etnici la proposta è di un menù al mese fino a maggio. E' anche questo un modo per far sentire uniti i bambini, senza differenze". Parole che non sono piaciute ai colleghi legisti: il consigliere regionale Alessandro Puggioni, che a Rapallo è nato e cresciuto, ha ribattuto seccato: "Difendiamo il made in Italy, meglio la torta pasqualina". Ma per il cinquestelle Fabio Tosi "Salvini mangia al McDonald's ma propone la difesa del Made in Italy, delle nostre
tradizioni e dei prodotti a km 0".

 

Insomma, l'idea di un piatto "culturale" per i bambini ha scatenato un putiferio politico. E nonostante un altro leghista esponente della Commissione mensa, Enrico Castagno, che a Rapallo è stato pure candidato sindaco per il Carroccio, difenda la Mastrangelo spiegando che "la Commissione mensa è autonoma, non si piega alla politica. E certe polemiche sterili mortificano anche il nostro impegno", per la consigliera comunale il rischio è quello di essere espulsa dal partito. A meno che, riferisce il Secolo XIX, non sia lei stessa ad andarsene, confluendo nell'altra lista di maggioranza.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali