FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Per Tania Cagnotto il primo allenamento a Dubai con la figlia

In vacanza con il marito e le bambine la ex tuffatrice gioca in piscina

Un destino da tuffatrice? Tania Cagnotto in vacanza a Dubai con il marito Stefano Parolin e le figlie si diverte in piscina. Ad “allenarla” a gettarsi in acqua è la primogenita che dimostra già di avere il suo stile. La famiglia è partita per gli Emirati Arabi per trascorrere al caldo i primi giorni dell’anno. “Quanto mi mancava viaggiare. Per me sono le esperienze più belle e costruttive della vita! Ancora di più adesso che lo faccio con la famiglia. Spero che il mondo ci permetta di poterne fare tanti altri… perché viaggiare apre la mente ed il cuore a grandi e piccoli” ha scritto l’atleta. 

 

L’unica donna italiana ad aver vinto una medaglia d’oro mondiale nei tuffi ha lasciato le competizioni da un po’ per dedicarsi al nuovo impegno di mamma di due bimbe e di telecronista sportiva. Il suo amore per la piscina lo ha trasmesso alle figlie. In particolare, la primogenita sembra avere una speciale dimestichezza con l’acqua e fa capriole in piscina con grande nonchalance. “Oggi sincro!! Che ne dite? Giusto lei potrebbe farmi tornare ad allenarmi” scrive la Cagnotto postando il video delle performance madre-figlia.

 

Tania Cagnotto al mare, primo “tuffo” con la sua bimba

 

Ti potrebbe interessare:

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali