FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Nuovo business per Ronaldo, apre una clinica per il trapianto di capelli

Inaugurato a Madrid il nuovo centro tricologico: ha come manager Georgina Rodriguez

La perdita di capelli non è certo un problema che affligge Cristiano Ronaldo, al contrario: da oggi la calvizie (degli altri) per lui sarà fonte di guadagno. Il fuoriclasse juventino ha appena inaugurato a Madrid un centro per il trapianto di capelli, ciglia e barba di cui è socio al 50%. Un business che promette di fruttare milioni, e che il calciatore ha messo nelle fidate mani di Georgina Rodriguez.

Nuovo business per Ronaldo, apre una clinica per il trapianto di capelli

In jeans e camicia bianca, CR7 era professionale e rilassato allo stesso tempo, per la cerimonia di avvio del suo nuovo progetto. Immancabile al suo fianco la bella Georgina, perfettamente a suo agio nel suo nuovo ruolo di manager. 

Ronaldo ha spiegato al quotidiano spagnolo ABC di aver scelto Madrid come sede della sua clinica perché "qui ho trascorso una parte importante della mia carriera ed è anche il luogo dove ho formato la mia famiglia". Ma a lui, che ha l'occhio lungo per il business, non deve essere sfuggito un dato fondamentale: la Spagna è il secondo Paese al mondo per casi di persone che soffrono di alopecia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali