FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Harry, William e papà Carlo: una telefonata che non riappacifica

Fallito il primo tentativo di riavvicinamento dopo le accuse dei Duchi di Sussex alla royal family. Sulla questione è intervenuta anche Michelle Obama

La tensione tra Harry da un lato e William e il principe Carlo dall'altro non accenna a placarsi. La frattura che negli ultimi anni si era creata tra loro è diventata una voragine dopo l'intervista che i Duchi di Sussex hanno rilasciato a Oprah Winfrey, in cui la royal family veniva accusata (tra le altre cose) di razzismo. Secondo la giornalista Gayle King, il marito di Meghan Markle ha telefonato al padre e al fratello per cercare un chiarimento, ma la chiamata è stata infruttuosa.

Harry e Meghan a Los Angeles e gli altri a Londra: la royal family divisa per le celebrazioni del Remembrance Sunday

 

 

L'intervista a Oprah Winfrey - Il 7 marzo è andata in onda la controversa intervista che Harry e Meghan hanno rilasciato a Oprah Winfrey, nella quale hanno vuotato il sacco sulla loro esperienza con la royal family. Tra le varie accuse, la più grave è stata quella di razzismo. Secondo la Markle, a Corte erano preoccupati per il colore della pelle che avrebbe avuto Archie. Parole forti, alle quali la Regina ha risposto con un comunicato ufficiale dai toni concilianti: "Le questioni sollevate, in particolar modo quelle razziali, sono preoccupanti. Anche se alcuni ricordi possono variare, verranno presi molto sul serio". Anche William ha risposto pubblicamente dichiarando: "La nostra famiglia non è razzista".

 

Michelle Obama dalla parte di Meghan - Le dichiarazioni della Markle hanno suscitato un'eco enorme, con l'opinione pubblica divisa tra chi crede che sia una manipolatrice e chi è convinto della sua buona fede. A sostenerla c'è senza dubbio Michelle Obama che, in un colloquio con la Nbc, ha dichiarato: "Le parole di Meghan non sono una sorpresa totale. Come ho già detto il tema della razza non è qualcosa di nuovo e per questo non mi ha stupito ascoltare i suoi sentimenti e i suoi pensieri".

 

 

La telefonata privata - Mentre il mondo si divide tra sostenitori e detrattori dei Sussex, in privato Harry cerca di ricucire i rapporti con William e Carlo. La King ha raccontato di aver parlato direttamente con Meghan, che le avrebbe rivelato che una telefonata tra i tre c'è stata "ma questa conversazione non è stata produttiva, ma sono contenti che almeno una conversazione sia iniziata". Non è tutto però: "Nessuno di loro ha parlato con Meghan. Tutto ciò che volevano era che i reali intervenissero e dicessero alla stampa di bloccare queste storie false, ingiuste e che hanno una tendenza razzista. Nonostante sia difficile per loro voltare pagina, vogliono entrambi provare a farlo e vogliono che la situazione familiare venga risanata. Alla fine, quella è sempre la famiglia di Harry.

 

 

Lotta su due fronti: la Regina indaga su Meghan - Nel frattempo la "guerra fredda" tra Meghan e Buckingham Palace si combatte anche su un altro fronte. La Markle è stata tacciata di bullismo da alcuni ex membri del suo staff e la Sovrana è decisa a fare luce sulla vicenda. Inizialmente aveva annunciato l’apertura di un’inchiesta guidata dal team interno di risorse umane. Ora però ha cambiato idea, affidando il caso a uno studio legale indipendente e promettendo di andare fino in fondo. La Regina ha fatto la sua mossa, ora è il turno dei Sussex in questa sfida all'ultima accusa...

 

Kate e William per la prima volta sul red carpet con i principini

Potrebbe interessarti anche:

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali