FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Caracciolo-Vieri, la prima poppata pubblica di Stella

Costanza: "Finché potrò la allatterò al seno"

Caracciolo-Vieri, la prima poppata pubblica di Stella

Nulla ferma Costanza Caracciolo pizzicata in un locale mentre nutre la sua piccola Stella."Io mi sento molto fortunata e fino a quando potrò la allatterò al seno", ha confessato la compagna di Christian Vieri sulle pagine di Diva e Donna. Felice e innamorata della sua famiglia, l'ex velina resta in attesa della fatidica domanda. "Fino a quando non si mette in ginocchio e mi fa una proposta come si deve io... mi riservo". Bobo avvisato.

E' tornata in forma in tempi record e ha pure ripreso a lavorare anche se la priorità assoluta è Stella, nata il 18 novembre scorso. Costanza è al settimo cielo e Vieri lo stesso, tanto che ha già manifestato i primi segni di gelosia nei confronti della sua bambina. "Bobo è un papà meraviglioso. Gli sono sempre piaciuti i bambini ed è veramente molto portato", ha confidato la showgirl a Diva. E mentre l'ex calciatore si trova per lavoro fuori casa, la Caracciolo si prende cura della piccola. Il settimanale pubblica le tenere immagini della poppata di Stella in un locale. Mamma e figlia appaiono in perfetta sintonia.

Caracciolo-Vieri, la prima poppata pubblica di Stella

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali