FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lamborghini SC20, la “Paganini” della Squadra Corse

Disegnata dal Centro Stile di Sant'Agata Bolognese, la Lamborghini SC20 è un supercar estrema e al tempo stesso un pezzo da collezione

Il Toro ritrova lʼesclusività e la porta su strada

Un esemplare unico, che viene cesellato con la perizia tecnica, ingegneristica, aerodinamica, della Squadra Corse Lamborghini. È la SC20, fantastica e iperbolica open-top dal design mozzafiato, che per la carrozzeria sfrutta la leggerezza e la resistenza della fibra di carbonio. È stata concepita come unʼauto da corsa, ma è omologata per la guida su strada.

Disegnata dal Centro Stile di Sant’Agata Bolognese, la Lamborghini SC20 è un supercar estrema e al tempo stesso un pezzo da collezione. Non per niente il cliente ce lʼha già (non chiedete chi sia…) e ha partecipato in prima persona alla personalizzazione del progetto, perché dʼaccordo le prestazioni, ma anche i dettagli e le finiture devono finire del paniere che rende super esclusiva unʼauto del genere. Il motore è invece intoccabile, il V12 aspirato da 6.498 cc, che eroga 770 CV di potenza a 8.500 giri e una coppia di 720 Nm a 6.750 giri. Il cambio a 7 velocità ISR (Independent Shifting Rod) si accompagna alle quattro ruote motrici con differenziale centrale elettronico.

 

Tra le soluzioni tecnico/estetiche dellʼultima one-off del Toro, ecco il pronunciato splitter anteriore incorniciato da due pinne e le prese d’aria sul cofano davanti, ispirate a quelle della Huracán GT3 Evo. Le fiancate sono scolpite come quelle della Lamborghini Essenza SCV12, mentre il muscoloso posteriore è sormontato da una grande ala in carbonio regolabile in tre posizioni. Gli pneumatici sono Pirelli PZero Corsa, da 20 pollici all’anteriore e da 21 al posteriore. Il bianco e blu della carrozzeria è ripreso anche per gli interni, dove la fibra di carbonio continua ad assumere un ruolo rilevante, ben a vista sui pannelli porta, il tunnel centrale e dettagli del volante.

 

In carbonio sono i gusci dei sedili rivestiti in Alcantara e pelle, mentre per i maniglioni delle portiere si è optato per l’alluminio ricavato dal pieno. Vera chicca tecnologica sono le bocchette dell’aerazione, perché stampate in 3D nello stabilimento di Sant’Agata Bolognese. “Due anni dopo la SC18 Alston, la SC20 è una nuova, intrigante sfida. Fonti di ispirazione sono la Diablo VT Roadster, la Aventador J, la Veneno Roadster e la  Concept S: il risultato è un sensazionale connubio tra creatività e attitudine racing”, ha spiegato Mitja Borkert, Head of Design del Centro Stile Lamborghini.

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali