FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Codice della Strada, nascono le zone scolastiche

Per tutelare i ciclisti, sʼintroducono le strade urbane ciclabili, il doppio senso ciclabile e le corsie bici-bus

Le novità del Decreto Semplificazioni

Fuori dalle scuole non si potrà sostare, negli orari indicati per lʼingresso e lʼuscita degli studenti, altrimenti si pagherà una multa fino a 664 euro! E multe salate arriveranno anche per quegli automobilisti che non rispetteranno le ore notturne del lavaggio strada o sosteranno vicino ai cassonetti per i rifiuti. In questi casi a emettere la sanzione saranno gli stessi operatori ecologici.

Sono solo alcune delle misure che il Decreto Semplificazioni dedica agli automobilisti. Approvato in Senato, attende ora il passaggio alla Camera e la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale per lʼentrata in vigore. Decreto che, in taluni casi, modifica il Codice della Strada, come per lʼammissione degli scooter a tre ruote in tangenziale e autostrada, qualora la cilindrata superi però i 249 cc, e per le tante norme riservate ai ciclisti. Che la vita al volante nelle nostre città diventerà difficile lo dimostra anche lʼimpiego di autovelox fissi sulle strade urbane, ma lʼautorizzazione sulla loro installazione toccherà al Prefetto.

 

Torniamo alle scuole, alle prese con la maxi-riapertura di quasi tutte le regioni il prossimo 14 settembre. Il Decreto Semplificazioni introduce le “zone scolastiche”, con divieti e limiti per tutelare gli alunni, i loro genitori e nonni e tutti i pedoni che frequentano queste zone. Sarà limitata la circolazione, la sosta o la fermata dei veicoli (ad eccezione degli scuolabus) negli orari di affluenza e uscita dalle scuole, con modalità che saranno definite dai sindaci con apposite ordinanze. Oltre alla multa da 164 a 664 euro, è prevista anche la sospensione della patente da 15 a 30 giorni in caso di reiterazione nel biennio!

 

Le norme per i ciclisti

Nel Decreto Semplificazioni ci sono anche le norme a tutela dei ciclisti, con lʼintroduzione della “strada urbana ciclabile”. Si tratta di strade a carreggiata unica e velocità non superiore a 30 km/h, dove potranno marciare autoveicoli e biciclette (ma anche i mezzi alternativi) e dove bisognerà dare sempre precedenza alle bici. Previsto anche il “doppio senso ciclabile”, cioè le bici potranno circolare anche in senso opposto nel caso di senso unico per tutti gli altri veicoli, ma sempre lungo la corsia a “doppio senso ciclabile”. Infine, qualora non ci siano binari del tram e le strade non siano larghe meno di 4,30 metri, i comuni potranno realizzare le “corsie bici-bus”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali