FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Usa, lʼamministrazione Trump inserisce Huawei nella lista nera per questioni di "sicurezza"

La società: "La decisione danneggia imprese e consumatori americani". Lʼiscrizione nella lista comporta che le imprese Usa avranno bisogno di unʼapposita licenza per vendere o trasferire tecnologia

Tensione tra gli Usa e la Cina ancora per il caso Huawei. Il gigante delle telecomunicazioni cinese e 70 sue affiliate sono state inseriti nella "lista nera" delle imprese commerciali. La misura, annunciata dal ministro del Commercio, Wilbur Ross renderà più difficile per Huawei comprare parti e componenti dalle società americane. "Il divieto di operare negli Usa finirà per danneggiare imprese e consumatori", la replica della società.

La decisione, appoggiata dal presidente Donald Trump, impedirà che la tecnologia americana venga utilizzata da entità straniere in un modo tale da minare la sicurezza nazionale americana - ha spiegato Ross - o gli interessi di politica estera".

"Limitare Huawei non renderà gli Usa più sicuri o più forti, ma servirà solo a limitare gli Usa ad alternative inferiori, ma più costose, lasciando in ritardo il Paese nella distribuzione del 5G", oltre a creare "altre gravi questioni legali", hanno sottolineato dal gigante cinese.

Intanto la Cina "si oppone con forza alla imposizione unilaterale di sanzioni". Il portavoce del ministero del Commercio Gao Feng, in merito alle ultime restrizioni statunitensi contro Huawei, ha detto che gli Stati Uniti dovrebbero evitare di peggiorare ulteriormente le relazioni bilaterali. "La Cina ha enfatizzato molte volte che il concetto di sicurezza nazionale non dovrebbe essere abusato e non dovrebbe essere utilizzato come uno strumento per il protezionismo commerciale", ha aggiunto Gao.

L'iscrizione di Huawei nella Entity List del Bureau of Industry and Security (Bis) comporta che le società americane avranno bisogno di un'apposita licenza per vendere o trasferire tecnologia a Huawei. Tra le società Usa fornitrici del gruppo cinese ci sono Intel, Qualcomm, Micron, Seagate, Western Digital e Broadcom.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali