FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Usa, assalto al Campidoglio: Jake lo sciamano chiede la grazia a Trump

Secondo il suo legale, lʼuomo, entrando nellʼedificio del Congresso, sentiva che "stava rispondendo alla chiamata" del presidente degli Stati Uniti

Usa, arrestati i sostenitori di Trump Jake Angeli, Richard Barnett e Adam Johnson

Jacob Chansley, noto come Jake Angeli, lo sciamano di QAnon, diventato un simbolo dell'assalto al Campidoglio, ha chiesto la grazia al presidente uscente Usa Donald Trump tramite il suo avvocato. Il legale ha detto che il suo cliente non è una persona violenta e dovrebbe essere perdonato perché sentiva che "stava rispondendo alla chiamata" di Trump entrando nell'edificio del Congresso. 

Legale: "Trump responsabile, lo ha invitato a entrare in Campidoglio" "Il mio cliente non è entrato in Campidoglio, al mio cliente la polizia di Capito Hill ha tenuto aperte le porte del Campidoglio", ha detto l'avvocato Albert Watkins, secondo quanto riporta Abc, aggiungendo che Trump lo ha invitato ad entrare in Campidoglio durante il suo discorso prima della rivolta. Watkins ha sottolineanto quindi che Trump "deve essere ritenuto responsabile" per aver incoraggiato i rivoltosi".

 

"E' un vero sciamano" Chansley era nell'esercito e non aveva precedenti penali, ha detto il legale, aggiungendo che il suo cliente è un "vero sciamano". "Il ragazzo indossa una pelliccia, ha le corna, è uno sciamano, pratica yoga, medita tutto il giorno, non potrebbe essere un essere umano più gentile e pacato", ha detto l'avvocato.

 

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali