FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Usa 2020, Trump attacca: "La famiglia Biden è un'impresa criminale, vanno arrestati"

Il presidente arringa i suoi elettori e accusa il suo avversario di voler portare il marxismo nel Paese

"La famiglia Biden è un'impresa criminale, una delle più corrotte della storia americana": Donald Trump, in Georgia per l'ultimo comizio di una lunga giornata elettorale, torna all'attacco chiedendo che Biden e il figlio Hunter rispondano delle loro azioni. Il riferimento è alle presunte email pubblicate dal New York Post. "E' il più grande scandalo politico dopo lo spionaggio sulla mia campagna da parte di Obama - ha detto Trump -. Arrestateli".

"I Biden sono una famiglia del crimine organizzato", ha insistito Trump, "una famiglia che nel suo partito ha passato il potere ai marxisti". Citando poi Hillary Clinton, Trump ha innescato il coro tormentone della campagna del 2016: 'Lockh her up', imprigionatela. "Sono d'accordo con voi al 100%", ha detto il presidente americano: "Di solito sto zitto su questo, ma sono d'accordo con voi al 100%". 

 

Il comizio infuocato di Trump in Georgia

 

Emerse mail figlio Joe Biden su Ucraina - Lo scandalo a cui si riferisce Trump riguarda Hunter Biden, figlio del candidato dem alla Casa Bianca Joe, il quale ha presentato suo padre, ai tempi della vicepresidenza, a un alto dirigente della società energetica ucraina Burisma dove lavorava, meno di un anno prima che l'ex vice di Obama facesse pressioni sui funzionari del governo ucraino per licenziare un procuratore che stava indagando sulla società. Un episodio riferito dal New York Post, il quale ha citato delle mail ottenute dalla testata.

 

La difesa di Biden: "Episodio mai accaduto" - "Le indagini da parte dei media e di due commissioni del Senato a guida repubblicana sono giunte tutte alla stessa conclusione, ossia che Joe Biden ha portato avanti la politica ufficiale degli Stati Uniti nei confronti dell'Ucraina e non ha commesso alcun illecito. I funzionari dell'amministrazione Trump hanno attestato questi fatti sotto giuramento". Lo ha detto il portavoce della campagna del candidato democratico alla Casa Bianca, Andrew Bates, ha commentato la storia sulle email di Hunter Biden, figlio di Joe, pubblicata dal New York Post. Inoltre, "abbiamo rivisto i programmi ufficiali di Joe dell'epoca e nessun incontro ha mai avuto luogo", ha aggiunto.
 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali