NEL NORDOVEST DELLA CITTA'

Kiev, uccisi un cameraman di Fox News e una giornalista ucraina

Le due vittime, Pierre Zakrzewski e Alexandra Kuvshynova, stavano viaggiando sulla stessa auto nei pressi della capitale, quando c'è stato l'attacco dei russi. Con loro un terzo reporter, gravemente ferito

15 Mar 2022 - 19:34
1 di 5
© Ansa  | Pierre Zakrzewski, cronista di Fox News© Ansa  | Pierre Zakrzewski, cronista di Fox News© Ansa  | Pierre Zakrzewski, cronista di Fox News© Ansa  | Pierre Zakrzewski, cronista di Fox News

© Ansa | Pierre Zakrzewski, cronista di Fox News

© Ansa | Pierre Zakrzewski, cronista di Fox News

Un cameraman di Fox News, Pierre Zakrzewski, è stato ucciso in Ucraina. Lo ha reso noto l'emittente americana, spiegando che Zakrzewski, di origini irlandesi, è morto lunedì assieme alla giornalista ucraina Alexandra Kuvshinova. I due reporter sono morti entrambi vicino a Kiev, dove è rimasto ferito anche il corrispondente britannico Benjamin Hall, in seguito all'attacco russo nel nordovest della città. Zakrzewski, spiega la Fox, aveva una lunga esperienza nei teatri di guerra. 

I tre reporter viaggiavano sulla stessa auto - L'agenzia di stampa ucraina Unian ha precisato che il reporter ferito era con i due colleghi nell'auto colpita. Inviato della Fox, è stato ricoverato in ospedale e ha dovuto subire un intervento chirurgico. 

Federazione europea giornalisti: reporter presi di mira deliberatamente - Dopo l'uccisione di altri due professionisti dell'informazione, la Federazione europea dei giornalisti dice che "la situazione per i colleghi in Ucraina si fa ogni giorno più drammatica: riteniamo che ormai vengano presi di mira allo scopo di creare terrore e impedire che emerga la verità". "Non si tratta di errori - dice il segretario Ricardo Gutierrez -: sono crimini di guerra quelli perpetrati nei confronti dei giornalisti e di tutti i civili. Per questo chiediamo l'istituzione di un Tribunale speciale per i crimini commessi in Ucraina. Registriamo attacchi ai giornalisti praticamente dall'inizio della guerra". 

Fox News: "Notizia devastante, Pierre era una leggenda" - Fox News dice che Zakrzewki era uno dei suoi più esperti fotogiornalisti. "Pierre era un'assoluta leggenda - ha detto il conduttore del network -: questa notizia è devastante". 

"E' con profonda tristezza e con il cuore pesante che condividiamo la notizia che riguarda il nostro amato cameraman Pierre Zakrzewski - ha dichiarato la presidente e amministratrice delegata di Fox News Media Suzanne Scott -. Pierre era un fotografo di guerra che ha coperto quasi ogni storia internazionale per Fox News dall'Iraq all'Afghanistan, alla Siria, durante il suo lungo lavoro con noi. La sua passione e il suo talento come giornalista erano senza pari". 

Jay Wallace, presidente e direttore esecutivo di Fox News, ha aggiunto: "Pierre era una costante in tutte le nostre coperture internazionali. Io, come innumerevoli altri, percepivo sempre un senso di ulteriore rassicurazione quando arrivavo sulla scena e vedevo lui, con la camera in mano. Aveva uno spirito positivo, un'energia illimitata e occhio per la notizia". 

Giubbotti antiproiettile per i giornalisti - I giornalisti, fotoreporter e operatori che dovranno andare in Ucraina a lavorare per documentare le operazioni belliche potranno acquistare, in deroga ai divieti in vigore in Italia, giubbotti antiproiettile ed elmetti da utilizzare a loro protezione. Lo prevede la riformulazione di un emendamento di Fdi al dl Ucraina su cui si esprimerà la Camera. 

Potrebbe interessarti anche:

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri