FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Usa: "Putin male informato dai suoi, truppe spostate da Kiev e Chernobyl in Bielorussia" | Mosca propone tregua a Mariupol | Putin a Scholz: "Per ora il gas si può pagare in euro"

Russia e Cina condannano le sanzioni unilaterali decise da Usa, Ue e alleati contro Mosca: sono "illegali e controproducenti". Onu: "Oltre 4 milioni di persone sono fuggite dall'Ucraina"

Ucraina, via ai negoziati a Istanbul: c'è anche Abramovich


Il conflitto russo-ucraino è arrivato al trentacinquesimo giorno. Dopo il nuovo round di colloqui negoziali di martedì in Turchia, il ministro Lavrov dice che la Russia considera i risultati dei negoziati sullo status neutrale e non nucleare dell'Ucraina come un significativo progresso.

Secondo il Pentagono nel Cremlino si avverte una certa tensione e Putin sarebbe male informato dai suoi consiglieri. Mosca propone una tregua condizionata per permettere i corridoi umanitari a Mariupol. Gli Stati Uniti segnalano che le truppe russe si stanno spostando da Kiev e da Chernobyl in Bielorussia. Putin telefona a Scholz: "Per ora il gas si può pagare in euro".
  • 30 mar

    Zelensky: per il momento nulla di concreto da colloqui

    I colloqui di pace con la Russia continuano "ma per il momento ci sono solo parole, niente di concreto". Lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy, in un discorso televisivo.

  • 30 mar

    Ucraina, Zelensky: "De-escalation russa? Non crediamo a nessuno"

    "Non crediamo a nessuno": lo ha affermato il presidente ucraino Volodymyr Zelensky in merito agli annunci russi in merito ad una de-escalation del conflitto in alcune regioni del Paese. "Non crediamo a nessuno, a nemmeno una di queste belle frasi", ha affermato Zelensky in un messaggio video alla nazione, aggiungendo che le truppe russe si stanno riorganizzando solo per attaccare nella regione orientale del Donbass. "Non concederemo niente - ha aggiunto - combatteremo per ogni metro del nostro territorio".

  • 30 mar

    Casa Bianca a Trump: non è il momento di complottare con Putin

    Non è il momento di complottare con Vladimir Putin: così la direttrice della comunicazione della Casa Bianca Kate Bedingfield ha risposto a una domanda sulla richiesta di Donald Trump al presidente russo di divulgare qualsiasi informazione dannosa abbia contro Hunter Biden, il figlio del presidente Usa.

  • 30 mar

    Pentagono: i russi si stanno ritirando da Chernobyl

    Le forze russe in Ucraina hanno iniziato il ritiro dalla zona della centrale nucleare di Chernobyl. Lo ha detto il Pentagono. Secondo fonti della difesa americana, "l'area della centrale nucleare, occupata dai russi dal 24 febbraio, è una delle zone che le forze di Mosca stanno lasciando per riposizionarsi in Bielorussia". "Non possiamo ancora dire se ne siano andati tutti", ha precisato il funzionario del Pentagono.

  • 30 mar

    Casa Bianca conferma: Putin mal informato dai suoi

    "Crediamo che Vladimir Putin sia stato mal informato" sull'offensiva russa in Ucraina dai capi delle forze armate e che abbia delle "tensioni" con alcuni suoi consiglieri: lo ha detto, confermando le indiscrezioni di stampa, la direttrice della comunicazione della Casa Bianca Kate Bedingfield, secondo cui le informazioni a disposizione dell'amministrazione evidenziano invece i problemi della campagna russa in Ucraina.

  • 30 mar

    Il Pentagono: nessun riposizionamento delle truppe russe in Donbass

    Il Pentagono non ha constatato "nessun riposizionamento delle truppe russe in Donbass". Lo ha detto il portavoce del dipartimento della Difesa americana, John Kirby, in un briefing con la stampa. Il dipartimento della Difesa ha anche ribadito di non aver visto nessun "segno di de-escalation militare" da parte di Mosca.

  • 30 mar

    Casa Bianca: valutiamo ulteriori sanzioni contro la Russia

    L'amministrazione Biden continua a valutare opzioni per ulteriori sanzioni contro la Russia: lo ha detto la direttrice della comunicazione della Casa Bianca Kate Bedingfield, preannunciando novità nei prossimi giorni.

  • 30 mar

    Mosca pronta a una tregua condizionata a Mariupol

    La Russia è pronta a dichiarare una tregua a Mariupol per permettere un corridoio umanitario verso Zaporizhzhya, a condizione che Kiev soddisfi determinate condizioni e confermi l'effettivo cessate il fuoco. "Le forze armate russe sono pronte a dichiarare un cessate il fuoco temporaneo a partire dalle 10 del 31 marzo 2022, esclusivamente per scopi umanitari", ha dichiarato Mikhail Mizintsev, capo del Centro di controllo della difesa nazionale. 

  • 30 mar

    Usa: truppe russe spostate da Kiev in Bielorussia

    "Abbiamo visto nelle ultime 24 ore un riposizionamento di una piccola percentuale delle truppe russe nella zona di Kiev, crediamo che alcune di quelle, meno del 20%, si stiano riposizionando in Bielorussia". Lo ha detto il portavoce del Pentagono, John Kirby, in un briefing con la stampa. "Ma soltanto una parte e questo e' un punto importante, perché se i russi si stessero veramente ritirando le avrebbero spostate tutte", ha sottolineato.

  • 30 mar

    La popolarità di Putin tra i russi balza all'83%

    Il tasso di approvazione dei russi per il presidente Vladimir Putin e' balzato all'83%, ai massimi degli ultimi anni, dopo l'inizio della guerra in Ucraina, mentre sono il 69% coloro che ritengono che Mosca stia andando nella giusta direzione con la cosiddetta 'operazione speciale militare' nel Paese vicino. Lo rileva un sondaggio dell'istituto di statistica indipendente Levada, peraltro designato dalle autorita' russe come "agente straniero". In febbraio il tasso di gradimento per Putin era al 71% e coloro che ritenevano che il Paese si muovesse nella giusta direzione erano il 52%.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali