63ESIMO GIORNO DI GUERRA

Ucraina: "Ci aspettano settimane estremamente difficili" | Microsoft: "Dagli hacker russi ondata di cyber attacchi"

Mosca: distrutto hangar con armi inviate da Usa e Ue a Kiev. Putin: "Il nostro esercito non ha nulla a che fare con quanto avvenuto a Bucha" 

27 Apr 2022 - 23:53
LIVE
Ultimo aggiornamento: 2 anni fa
1 di 5
© Afp © Afp © Afp © Afp

© Afp

© Afp

La guerra in Ucraina entra nel suo 63esimo giorno. Per Putin, senza un accordo su Crimea e Donbass la pace non è possibile. Secondo Kiev, le forze russe avrebbero bombardato due volte la città di Avdiivka, nella regione orientale ucraina di Donetsk, con munizioni al fosforo. La Russia intanto ha sospeso le forniture di gas a Polonia e Bulgaria e, dopo lo stop, è salito il prezzo della materia prima. Mosca afferma di aver distrutto in un attacco missilistico nel sud-est dell'Ucraina, una "grande quantità" di armi consegnate a Kiev dagli Stati Uniti e dai Paesi europei. Il ministro della Difesa ucraino: "Ci attendono settimane estremamente difficili". Microsoft: "Dagli hacker russi un'ondata di cyber attacchi".


Ci sono "notizie molto credibili" secondo i quali i russi hanno "nascosto esplosivi in oggetti come lavatrici e giocattoli in modo che quando gli ucraini potranno tornare a casa e riprendere la loro vita normale siano uccisi o feriti". Lo ha detto il segretario di Stato americano, Antony Blinken, in un'audizione alla Commissione bilancio del Senato Usa.


Gli Stati Uniti stanzieranno 670 milioni di dollari per combattere la crisi alimentare globale, esacerbata dal conflitto in Ucraina. Lo ha annunciato il segretario di stato americano, Antony Blinken. I fondi arriveranno dal Dipartimento dell'agricoltura e dall'Agenzia statunitense per lo sviluppo internazionale (Usaid). Del totale, 282 milioni saranno destinati a sei Paesi del Corno d'Africa: Etiopia, Kenya, Somalia, Sudan, Sud Sudan e Yemen.


La proposta della Commissione europea di sospendere per un anno tutti i dazi sui prodotti esportati da Kiev nell'Ue "permetterà di sostenere al massimo l'attività economica in Ucraina e preservare la nostra produzione nazionale". Lo ha dichiarato in un videomessaggio il presidente ucraino Volodymyr Zelensky.


"Ci attendono settimane estremamente difficili". Lo ha sottolineato il ministro della Difesa ucraino, Oleksij Reznikov.


Hacker legati al governo russo hanno messo a segno numerosi cyber attacchi contro l'Ucraina con l'obiettivo di sostenere le azioni dell'esercito russo e la propaganda online. Lo rende noto Microsoft in un rapporto.




Le Nazioni unite stanno lavorando con Ucraina e Russia sulla situazione dell'acciaieria Azovstal con l'obiettivo di sfollare le persone che sono lì intrappolate, ma al momento non ci sono le condizioni di sicurezza per effettuare l'evacuazione. L'ha detto oggi, secondo quanto riporta l'agenzia di stampa russa Ria Novosti. in una conferenza stampa il portavoce Onu Farhan Haq.


"Ad oggi tutte quelle che sono le forniture di gas dalla Russia all'Italia continuano ad andare avanti regolarmente". Lo dice il ministro degli Esteri Luigi Di Maio parlando con i cronisti a Strasburgo.


"La richiesta russa di pagare il gas in rubli è una violazione del contratto. Prenderemo una decisione a livello europeo ma i nostri contratti prevedono il pagamento in euro e noi vogliamo pagare in euro". Lo ha detto il ministro degli Esteri Luigi Di Maio a Strasburgo.


"Sono arrivato in Ucraina dopo avere fatto visita a Mosca. Continueremo il nostro lavoro per estendere il sostegno umanitario e garantire l'evacuazione di civili da zone di conflitto. Prima questa guerra finisce, meglio e' per il bene dell'Ucraina, della Russia e del mondo". Così su Twitter il segretario generale delle Nazioni unite, Antonio Guterres.


"Il numero dei mercenari stranieri in Ucraina sta aumentando e il ministero della Difesa russo mostrerà in pubblico alcuni di quelli che sono stati catturati". Lo ha annunciato Vladimir Putin.


La Commissione europea ha proposto di sospendere per un anno tutti i dazi sui prodotti ucraini esportati nell'Ue. La proposta include anche la sospensione di tutte le misure antidumping e le tasse in vigore sull'acciaio ucraino. "E' una misura senza precedenti per garantire all'Ucraina un commercio a zero dazi", ha annunciato il vicepresidente della Commissione Ue, Valdis Dombrovskis. La proposta deve ora passare il vaglio del Parlamento europeo e degli Stati membri.


"I piani dei Paesi occidentali di strangolare economicamente la Russia sono falliti". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin parlando a San Pietroburgo, aggiungendo che "l'impatto economico delle sanzioni occidentali contro la Russia non è stato così forte per il momento".


Durante un colloquio con Mario Draghi, Volodymyr Zelensky ha espresso la sua gratitudine "per il coinvolgimento dell'Italia nelle indagini sui crimini contro l'umanità commessi dalla Russia. Apprezziamo anche il sostegno per rafforzare le sanzioni contro l'aggressore e per aver dato rifugio a oltre 100mila ucraini costretti a fuggire dalle loro case. Si è discusso inoltre del coinvolgimento dell'Italia sui futuri accordi per la sicurezza dell'Ucraina".


"Le nostre linee guida sono molto chiare: pagare in rubli se non è previsto nel contratto è una violazione delle nostre sanzioni". Lo ha detto il presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, durante un punto stampa. "La richiesta da parte russa di pagare in rubli è una decisione unilaterale e non è in linea con i contratti", ha aggiunto.


"La dipendenza della Germania dal gas russo è calata a una quota del 35%". Lo ha detto il ministro dell'Economia Robert Habeck in conferenza stampa a Berlino. Nelle scorse settimane lo stesso vicecancelliere aveva parlato di una quota ridotta al 40%. "Gli approvvigionamenti per l'estate sono garantiti", ha anche affermato. Sollecitando di nuovo al risparmio del gas, il ministro verde ha ribadito che si lavora con forte pressione "per ridurre l'autonomia della Germania velocemente". Anche l'ampliamento delle energie rinnovabili puo' sostituire il gas.


"Non c'è nessun segnale sincero da parte della Russia di voler dialogare per una soluzione del conflitto in Ucraina". Lo ha detto alla Cnn il portavoce del dipartimento di stato americano, Ned Price, ribadendo che i negoziati con Mosca per il rilascio dell'ex marine Trevor Reed non hanno portato ad una discussione più ampia sul conflitto.


"Gli importatori tedeschi di gas pagano in euro". Lo ha detto il portavoce del governo tedesco, Steffen Hebestreit, in conferenza stampa a Berlino, rispondendo a un giornalista che chiedeva se la Germania smentisse che le imprese pagheranno in rubli.








Le forze russe hanno bombardato due volte la città di Avdiivka, nella regione orientale ucraina di Donetsk, con munizioni al fosforo. Lo ha denunciato il capo dell'amministrazione militare regionale, Pavlo Kyrylenko, "I russi hanno colpito due volte Avdiivka con munizioni al fosforo. Prima hanno attaccato la notte scorsa nelle vicinanze dell'impianto di coke di Avdiivka e questa mattina, nel centro della città. A seguito dei due bombardamenti con pezzi di artiglieria, sono scoppiati diversi incendi nel città".


La decisione di bloccare le forniture di metano è un ulteriore passo dell'"imperialismo del gas" della Russia e "un attacco diretto alla Polonia". Lo ha detto il premier polacco Mateusz Morawiecki ai parlamentari, secondo quanto riporta Bloomberg. "Affronteremo questo ricatto con la pistola puntata alla testa senza che i polacchi se ne accorgano", ha aggiunto ricordando che la Polonia ha 2,3 miliardi di metri cubi di riserve di gas, sufficienti per un mese e mezzo o anche più in caso di rialzo delle temperature. "La Russia ha attaccato l'economia europea con misure inflazionistiche. La 'Putinflazione' ha lo scopo di far alzare ancora di più i costi del gas", ha aggiunto Morawiecki.


Il governo tedesco vede con preoccupazione lo stop dei rifornimenti di gas alla Polonia e alla Bulgaria da parte della Russia. Lo ha affermato il ministro dell'Economia Robert Habeck. "Vediamo con preoccupazione che in Paesi partner europei si sia arrivati allo stop del rifornimento del gas. Siamo in stretto coordinamento nell'Ue per farci un'immagine della situazione più chiara". La Germania è dipendente dal gas russo per una quota del 40%.
 


E' "illegittima" la minaccia di Mosca di una risposta militare proporzionale contro i Paesi Nato dopo che il Regno Unito ha dato il suo appoggio agli attacchi ucraini contro il territorio russo con armi fornite da Londra. Lo ha detto il vicepremier britannico Dominic Raab, tornando sull'acceso scambio di ieri tra Downing Street e il Cremlino. Per Raab quanto stanno facendo i Paesi occidentali è del tutto lecito. "Abbiamo il diritto di fornire supporto militare a qualsiasi Stato che eserciti il diritto di difesa contro un'invasione aggressiva", ha aggiunto riferendosi al sostegno all'Ucraina contro l'attacco russo.


PGNiG, la compagnia petrolifera di stato polacca, conferma in una nota che Gazprom ha sospeso tutte le forniture di gas russo nell'ambito del contratto Yamal. Lo stop non ha impatto sulle consegne ai clienti finali. La società ribadisce di aver debitamente adempiuto agli obblighi previsti dal contratto e che "considera la sospensione delle forniture di gas naturale una violazione del contratto Yamal". PGNiG ricorda che "può approvvigionarsi di gas dall'Ue tramite interconnessioni con la Germania e la Repubblica ceca e dal mercato globale del Gnl".


Immagini raccapriccianti dell'ospedale allestito dentro uno dei rifugi dell'acciaieria Azovstal di Mariupol, dove vengono assistiti feriti sia militari che civili, sono state condivise dal consiglio comunale della città e riprese dall'Ukrainska Pravda. Sono foto crude, mostrano persone colpite da schegge e proiettili che vengono sottoposte a interventi chirurgici in locali non sterili, con scarsa luce, su vecchie brande, materassini sporchi di sangue, in condizioni igieniche inesistenti. Il personale sanitario non ha piu'ù medicinali, rimuove parti metalliche da ferite profonde, amputa arti, nel disperato tentativo di salvare vite.


L'Austria nega di aver iniziato a pagare il gas russo in rubli. Lo comunica il cancelliere austriaco Karl Nehammer su Twitter: "Sono fake news della propaganda russa. Omv (la compagnia di gas austriaca ndr) continuerà a pagare in euro le consegne di gas dalla Russia. L'Austria si attiene alla lettera alle sanzioni concordate dall'Ue". 


L'interruzione delle forniture di gas russo alla Bulgaria da parte della Gazprom a causa della richiesta di Mosca di modificare la valuta di pagamento rappresenta "una grave violazione del contratto ed equivale a un ricatto". Lo ha detto il premier bulgaro, Kiril Petkov, secondo quanto riferisce il Guardian.


"La Russia dovrebbe sospendere la fornitura di gas non solo a Bulgaria e Polonia, ma anche ad altri Paesi ostili". Lo ha affermato il presidente della Duma Vyacheslav Volodin.


"Oggi non ci sarà un corridoio umanitario per evacuare i civili da Mariupol". Lo ha detto il consigliere del sindaco, Petro Andryushchenko, secondo quanto riferisce il Guardian. Andryushchenko ha inoltre confermato che le forze russe stanno nuovamente attaccando l'acciaieria Azovstal. 


L'esercito russo ha affermato oggi di aver distrutto una "grande quantità" di armi consegnate a Kiev dagli Stati Uniti e dai Paesi europei in un attacco missilistico nel sud-est dell'Ucraina. "Gli hangar con una grande quantità di armi e munizioni straniere, consegnate alle forze ucraine dagli Stati Uniti e dai Paesi europei, sono stati distrutti con missili ad alta precisione Kalibr sparati dal mare nell'impianto di alluminio di Zaporizhia, nel sud-est dell'Ucraina, ha detto il ministero della Difesa russo.


"L'annuncio di Gazprom è un altro tentativo della Russia di ricattarci con il gas. Siamo preparati per questo scenario. Stiamo tracciando la nostra risposta coordinata dell'Ue. Gli europei possono aver fiducia nel fatto che siamo uniti e solidali con gli Stati membri colpiti". Lo scrive in un tweet la presidente della Commissione Ue, Ursula von der Leyen dopo l'annunciato stop delle forniture russe a Polonia e Bulgaria.


Bombardati nella notte con munizioni a grappolo il villaggio di Zaitseve e la comunità di Svitlodarsk, nella regione di Donetsk. Lo riferiscono le amministrazioni regionali militari e civili.


La Bulgaria si è assicurata riserve di gas per almeno un mese e non ha violato alcun contratto con Gazprom, a cui ha pagato il gas in dollari ad aprile. È il gruppo russo, secondo Sofia, che sta violando gli accordi esistenti. Lo afferma il ministro dell'energia bulgaro Alexander Nikolov.


"I flussi di gas dalla Russia in entrata in Italia da Tarvisio sono regolari". Lo afferma un portavoce di Snam, interpellato dopo l'annuncio dello stop dei flussi dalla Russia verso Polonia e Bulgaria


Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, nel suo messaggio notturno alla nazione, ha accusato il presidente russo Vladimir Putin di volere smembrare e ridisegnare i confini dell'Europa centrale e occidentale. "L'obiettivo finale della leadership russa non è solo quello di impadronirsi del territorio dell'Ucraina, ma di smembrare l'intera Europa centrale e orientale e assestare un colpo globale alla democrazia".


La guerra in Ucraina potrebbe durare fino all'inizio dell'anno prossimo: lo ha detto Oleksiy Arestovych, consigliere di Zelensky, sottolineando che l'eventuale termine della fase attiva nel Donbass non coinciderà con la fine della guerra. "Ci saranno ancora azioni tattiche, raid aerei, guerra... È una lunga storia e potrebbe essere molto lunga, potrebbe durare fino al nuovo anno. Tutto dipende da una serie di circostanze".


Vola il prezzo del gas sulla piazza di Amsterdam dopo l'annuncio di Gazprom, che ha sospeso le forniture di gas a Polonia e Bulgaria per effetto del mancato pagamento in rubli del gas. I future sul metano, benchmark del prezzo del metano in Europa, balzano del 16% a 119,75 euro al megawattora, dopo aver toccato un rialzo massimo del 24%.


Gazprom ha annunciato di aver completamente sospeso le forniture di gas a Polonia e Bulgaria per effetto del mancato pagamento, alla fine della giornata di ieri, del gas in rubli. 


Sono 400 le denunce contro soldati russi per violenze sessuale a donne e bambini, arrivate dal primo al 14 aprile al numero istituito dal Parlamento ucraino per presentare segnalazioni e ricevere assistenza psicologica. Lo rende noto la commissaria ai Diritti umani del parlamento ucraino Lyudmyla Denisova citata dal Kyiv Independent. Denisova ha detto che dopo aver messo a disposizione dei cittadini il numero pubblico, le segnalazioni continuano a crescere. 


Le forze armate ucraine hanno colpito le posizioni russe sull'isola dei Serpenti, colpendo il posto di comando e distruggendo il sistema missilistico antiaereo Strela-10. Lo riferisce l'esercito ucraino secondo quanto riporta la Ukrainska Pravda, "Nel frattempo, le nostre truppe continuano a combattere sulla frontiera occupata - si legge infatti in una nota -. Il nemico ha cercato di avanzare verso la regione di Mykolayiv vicino ai villaggi di Tavriyske e Nova Zorya, ma non ha avuto successo, ha subito perdite significative e si è ritirato". 


Deposito di munizioni in fiamme vicino al villaggio di Staraya Nelidovka nella regione di Belgorod, nella Russia occidentale, vicino al confine con l'Ucraina: lo scrive il governatore della regione Vyacheslav Gladkov sul suo canale Telegram, secondo quanto riportato dalla Tass. "Ho appena contattato il capo dell'insediamento rurale di Golovinsky, Denis Zolotukhin. Secondo le informazioni preliminari, un deposito di munizioni è in fiamme vicino al villaggio di Staraya Nelidovka", ha scritto.


"Come ha detto il segretario Austin, è stata una giornata importante e costruttiva. Più di 30 Paesi si sono ora fatti avanti per soddisfare i bisogni urgenti dell'Ucraina" ed è "benvenuto l'importante annuncio da parte dei nostri alleati tedeschi d'inviare all'Ucraina circa 50 sistemi antiaerei". Così Jen Psaki, portavoce della casa Bianca, nel consueto briefing. La Casa Bianca ha voluto anche evidenziare "l'annuncio del governo britannico che fornirà all'Ucraina ulteriori capacità antiaeree e l'annuncio del Canada che invierà veicoli corazzati", ha concluso.


Varie esplosioni sono state udite a Poltava, nell'Ucraina centrale. Lo ha reso noto il sindaco della città, secondo quanto riporta Ukrinform.


Gli Stati Uniti sono a conoscenza delle esplosioni avvenute lunedì in Transnistria, la regione separatista sostenuta dalla Russia all'interno della Moldavia, e "monitorano da vicino la situazione". Lo ha detto il portavoce del Pentagono, Ned Price. "Ribadiamo l'appello del governo moldavo alla calma in risposta a questi incidenti e sosteniamo pienamente l'integrità territoriale e la sovranità della Moldavia. Rispettiamo la sua neutralità costituzionalmente garantita", ha affermato in un briefing del Dipartimento di Stato. "Non conosciamo tutti i dettagli oltre a ciò che è accaduto ieri, ma rimaniamo preoccupati per eventuali tentativi di escalation delle tensioni", ha aggiunto. La Moldavia ha convocato il consiglio di sicurezza nazionale.


L'amministrazione Biden è aperta a un accordo di pace tra Kiev e Mosca che indichi l'Ucraina come nazione "neutrale" e "non allineata". Lo ha detto il segretario di stato americano Antony Blinken. Se l'Ucraina decidesse per un'intesa che cancella le sue aspirazioni atlantiche, gli Stati Uniti rispetterebbero la scelta. "Sono decisione che spettano a loro", ha aggiunto Blinken.


I colloqui di pace "vanno avanti" ma "senza un accordo sulla Crimea e sul Donbass non è possibile firmare garanzie di sicurezza sull'Ucraina". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin incontrando il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres. "Sappiamo chi ha messo in scena questa provocazione a Bucha: l'esercito russo non ha nulla a che fare con quello che è avvenuto", ha poi aggiunto Putin.


Il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky ha affermato che la presa della centrale nucleare di Chernobyl da parte della Russia nella fase iniziale dell'invasione dell'Ucraina ha spinto il mondo sull'orlo del disastro. "Per l''esercito russo, la zona di Chernobyl e l'impianto erano come un normale campo di battaglia, un territorio in cui non cercavano nemmeno di preoccuparsi della sicurezza nucleare", ha detto Zelensky durante una conferenza stampa con il capo dell'Agenzia internazionale per l'energia atomica dell'Onu Rafael Grossi.


La principale società di gas polacca, la PGNiG, afferma di essere stata informata da Gazprom che a partire dalle 8 di mercoledì tutte le consegne di gas naturale saranno sospese. Lo riporta Bloomberg, sottolineando come la PGNiG ritenga la decisione russa come "una violazione del contratto relativo al gasdotto Yamal. La società polacca rifiuta inoltre di pagare il gas russo in rubli, come invece richiesto da Mosca, e annuncia che chiederà il risarcimento dei danni.


"Gli alleati riuniti nella base Usa a Ramstein hanno stanziato 5 miliardi di dollari in forniture militari all'Ucraina dall'inizio dell'invasione, di cui 3,7 miliardi da parte degli Stati Uniti". Lo ha detto la portavoce della Casa Bianca, Jen Psaki, aggiungendo: "Nei mesi scorsi gli Usa hanno lavorato per aumentare le forniture di gas naturale e alternative per quei Paesi che dipendono dalla Russia: uno sforzo continuo" da parte dell'amministrazione Biden dopo che la Polonia ha annunciato che la russa Gazprom interromperà le forniture di gas attraverso il gasdotto Yamal in risposta al rifiuto di Varsavia di pagare in rubli.


Gazprom ha informato la Bulgaria che interromperà da mercoledì mattina le forniture di gas. Lo ha reso noto il ministro dell'Energia di Sofia.

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri