Speciale Guerra Ucraina

LA GIORNATA IN TEMPO REALE

Ucraina, dagli Usa nuovi aiuti: 150 milioni di dollari in munizioni | Mosca convoca l'ambasciatrice americana per il raid in Crimea con missili Atacms

L'accusa del Cremlino: "I governi occidentali uccidono i nostri bambini". L'Ue approva il 14esimo pacchetto di sanzioni contro la Russia

di Redazione online
24 Giu 2024 - 21:11
LIVE
Ultimo aggiornamento: 25 giorni fa

La guerra in Ucraina giunge al giorno 852. Gli Usa invieranno all'Ucraina ulteriori munizioni per un valore di 150 milioni di dollari. Un attacco missilistico ucraino a Sebastopoli, in Crimea, ha provocato cinque morti (tra cui tre bambini) e numerosi feriti. La Russia giudica gli Stati Uniti equamente responsabili, insieme a Kiev, per il raid compiuto con missili americani Atacms. Lo ha detto il ministero degli Esteri di Mosca all'ambasciatrice americana, che è stata convocata al ministero. "Il coinvolgimento degli Usa nel conflitto, con le conseguenti uccisioni di civili, non potrà non avere conseguenze", ha detto il portavoce del Cremlino, Dimitri Peskov, invitando poi i giornalisti presenti a chiedere ai colleghi in Europa e negli Usa "perché i loro governi uccidono i bambini russi". Intanto l'Ue approva il 14esimo pacchetto di sanzioni contro la Russia.

Fotogallery - Ucraina, raid russo su un ipermercato a Kharkiv

1 di 23
© Ansa © Ansa © Ansa © Ansa

© Ansa

© Ansa


Gli Stati Uniti invieranno all'Ucraina ulteriori munizioni per un valore di 150 milioni di dollari. L'annuncio ufficiale è atteso per martedì.


"Abbiamo discusso del conflitto ucraino, le nostre posizioni non sono sempre coincidenti ma apprezzo la posizione ungherese in Ue e Nato che consente agli alleati di assumere decisioni importanti anche quando non è d'accordo. Con Viktor abbiamo ribadito il sostegno all'indipendenza e sovranità ucraina". Lo ha detto Giorgia Meloni al termine del bilaterale con il premier ungherese Viktor Orban. 


Emmanuel Macron ha detto di non ritenere in alcun modo che l'esercito francese "si impegni domani sul territorio ucraino". Un modo per il presidente francese di fugare i timori sollevati a febbraio quando disse di non escludere l'invio di militari in Ucraina. Intervistato dal podcast Generation Do it yourself, ha chiarito: "Non penso di sia una guerra che arrivi sul nostro territorio. Non penso nemmeno che domani andremo a impegnarci sul suolo ucraino". Proprio oggi il candidato premier del Rn Jordan Bardella ha detto che "l'invio di truppe sul territorio ucraino" è una delle sue "linee rosse" che non intende oltrepassare. 


Volodymyr Zelensky ha presentato il nuovo capo delle guardie di sicurezza, colonnello Oleksiy Morozov, dopo il licenziamento del predecessore sull'onda di un complotto per uccidere il presidente ucraino di cui erano stati accusati due ufficiali. Zelensky ha chiesto al nuovo capo delle guardie di fare pulizia nei suoi ranghi da elementi che possano screditare l'agenzia. "Va fatta pulizia rispetto a chiunque scelga di servire l'Ucraina", ha spiegato il capo dello Stato.


Volodymyr Zelensky afferma che l'Ucraina ha colpito più di 30 raffinerie, terminali e depositi petroliferi russi senza fornire ulteriori dettagli né un periodo di tempo. Lo riporta l'agenzia Reuters. L'Ucraina ha lanciato una serie di attacchi contro le raffinerie di petrolio russe nel tentativo di colpire l'economia del Paese e limitare le forniture alle sue forze armate. La portata degli attacchi ha costretto la Russia a tagliare le esportazioni di petrolio. Responsabili ucraini affermano che gli attacchi sono stati effettuati come rappresagia per i raid russi contro il sistema energetico ucraino. 


La Russia ha annunciato di avere risposto all'adozione del 14° pacchetto di sanzioni della Ue espandendo "significativamente" la lista di rappresentanti delle istituzioni europee e dei Paesi membri a cui è vietato l'ingresso sul suo territorio nazionale. Tra i sanzionati da parte di Mosca vi sono rappresentanti del Consiglio d'Europa e "membri dei Parlamenti di Paesi dell'Unione", sottolinea il ministero in un comunicato citato dall'agenzia Ria Novosti. 


Un attacco russo sulla città ucraina di Pokrovsk, nel Donetsk, ha provocato la morte di quattro persone e decine di feriti. Lo hanno reso noto le autorità locali. "Almeno quattro persone sono state uccise e 34 ferite. Questi sono i risultati preliminari dell'attacco su Pokrovsk", ha affermato il governatore ucraino Vadym Filashkin. "Tra i feriti ci sono due bambini di 12 e 13 anni". Le forze russe, ha aggiunto, hanno lanciato due missili Iskander-M sulla citta', che prima della guerra contava 60mila abitanti, distruggendo e danneggiando diverse case.


Le relazioni della Russia con la Corea del Sud "peggioreranno". Lo afferma il vicepresidente del Consiglio di sicurezza russo Dmitry Medvedev. "A Seul sono indignati per il nuovo accordo tra Russia e Corea del Nord, lo attueremo rigorosamente, comprese le disposizioni sulla sicurezza reciproca, ma le relazioni con la Corea del Sud continueranno a deteriorarsi data la loro sconsiderata adesione alle sanzioni anti-russe", ha scritto su X. 


Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky è atteso in presenza nella prima giornata dei lavori del Consiglio europeo, in agenda il 27 e 28 giugno. Lo riferiscono  diverse fonti diplomatiche. La presenza di Zelensky sarebbe legata a più iniziative europee sul tavolo per l'Ucraina, tra cui la firma delgli impegni di sicurezza dell'Ue con Kiev e lo sblocco del sostegno militare. La notizia non è confermata ufficialmente per "motivi di sicurezza".


Nelle ultime 24 ore le forze russe hanno colpito un grande centro logistico delle forze armate ucraine dove erano immagazzinate armi e missili di fabbricazione occidentale. Lo ha rivendicato il servizio stampa del ministero della Difesa russo citato da Ria Novosti. "L'aviazione, i velivoli senza pilota, le forze missilistiche e l'artiglieria delle forze armate russe hanno colpito un grande centro logistico delle forze armate ucraine, dove avviene l'immagazzinamento, lo stoccaggio e la ridistribuzione di armi, compresi i missili, consegnate al regime di Kiev dai Paesi occidentali", si legge nella nota.


Il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, ha invitato i giornalisti a chiedere ai suoi colleghi in Europa e negli Usa "perché i loro governi uccidono i bambini russi". Peskov, citato dalla Tass, ha aggiunto che Mosca "sa perfettamente bene" chi è dietro ad attacchi come quello compiuto ieri sulla Crimea con missili americani Atacms, e "chi punta sui bersagli questi missili tecnicamente molto complessi".


La Russia giudica gli Stati Uniti equamente responsabili con l'Ucraina per il raid sulla Crimea compiuto ieri con missili americani Atacms. Lo ha detto il ministero degli Esteri di Mosca all'ambasciatrice americana, che e' stata convocata al ministero. Lo riferisce la Tass.


"Il coinvolgimento degli Usa" nel conflitto in Ucraina, con le conseguenti "uccisioni di civili", non potrà non avere "conseguenze". Lo ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, in merito al bombardamento di ieri sulla Crimea con missili americani Atacms. Lo riferisce l'agenzia Interfax.


Il 14esimo pacchetto di sanzioni Ue alla Russia è stato formalmente approvato dai 27 ministri degli Esteri riuniti in Lussemburgo.


"Vladimir Putin si sta preparando a una lunga guerra, il percorso diplomatico deve andare avanti ma dobbiamo continuare a sostenere l'Ucraina. La prima tranche degli extra profitti degli asset russi dovrebbe essere consegnata la prossima settimana e lo sarà, questi soldi non possono essere bloccati, abbiamo una soluzione e la metteremo sul tavolo oggi: Kiev ha bisogno di aiuto e ne ha bisogno oggi e spero che i ministri sostengano la nostra proposta". Lo ha detto l'alto rappresentante Ue, Josep Borrell, arrivando al consiglio Affari esteri. Si tratta di 1,4 miliardi di euro, bloccati sinora dall'Ungheria.


Le forze russe hanno bombardato questa mattina la città ucraina di Odessa, colpendo "le infrastrutture civili". Lo ha dichiarato il capo dell'amministrazione statale regionale di Odessa Oleg Kiper su Telegram, sottolineando che ci sono "vittime". "A seguito dell'attacco russo, le infrastrutture civili di Odessa sono state colpite. Attualmente si sa già di vittime che ricevono assistenza medica, verrà specificato il loro numero. Un incendio è attualmente in fase di spegnimento", ha affermato. L'aeronautica ucraina aveva precedentemente riferito di lanci di missili da crociera in direzione di Odessa.


Quattro droni ucraini sono stati distrutti stanotte dalle difese aeree sulla regione russa sudoccidentale di Rostov, riferisce il Ministero della Difesa di Mosca citato dall'agenzia di stampa Tass.

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri