FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Ucraina, esplosioni a Zaporizhzhia e in altre regioni | Russo-americana arrestata in Russia per alto tradimento

Zelensky: "Mosca approfitta del ritardo degli aiuti militari". La Polonia: "Situazione drammatica, per Kiev forse è tardi". La Svezia annuncia il pacchetto di aiuti più grande che abbia mai inviato a Kiev

La guerra in Ucraina giunge al giorno 727.

L'allarme antiaereo è stato diramato nella notte in diverse regioni del Paese invaso, con esplosioni segnalate nelle città di Zaporizhzhia, Kremenchuk e Dnipro. Una cittadina russo-americana di 33 anni, residente a Los Angeles, è stata arrestata nella città russa di Ekaterinburg con l'accusa di alto tradimento, per aver raccolto fondi in favore delle forze armate ucraine. Secondo Zelensky, Mosca sta "approfittando" del ritardo degli aiuti militari all'Ucraina e la situazione è "estremamente difficile" in alcuni punti del fronte. Intanto, dopo la conquista di Avdiivka, l'esercito russo attacca pesantemente proprio Zaporizhzhia e avanza nella regione meridionale. Il ministro degli Esteri della Polonia lancia l'allarme: "La situazione in Ucraina sta diventando drammatica. Avdiivka è già caduta, i russi stanno attaccando in diverse direzioni e forse è quasi già troppo tardi".

  • 20 feb

    Casa Bianca: "Cittadini Usa lascino la Russia al più presto"

    I cittadini americani in Russia, anche quelli con doppia nazionalità, sono invitati a lasciare subito il Paese: è il monito lanciato dal coordinatore del consiglio per la sicurezza nazionale John Kirby dopo l'arresto per alto tradimento nella città russa di Yekaterinburg di una cittadina russo-americana di 33 anni residente a Los Angeles. "Ne siamo a conoscenza e stiamo cercando di ottenere l'accesso consolare ma per ora non possiamo dire di più", ha detto.

  • 20 feb

    Putin deride esercito ucraino: fuga caotica da Avdiivka

    Il presidente russo Vladimir Putin ha deriso la "fuga caotica" dell'esercito ucraino dalla città di Avdiivka, nell'Ucraina orientale, abbandonata la settimana scorsa dalle forze di Kiev dopo mesi di combattimenti. "Il comando ucraino ha emesso l'ordine di ritirare le sue forze armate quando queste erano già in fuga", ha detto Putin.

  • 20 feb

    Putin: "Italia ci è sempre stata vicina, da voi come a casa"

    "L'Italia ci è sempre stata vicina, ricordo come stato accolto da voi, mi sono sempre sentito a casa". Lo ha detto il presidente Vladimir Putin rispondendo alla domanda sui rapporti tra i due Paesi.

  • 20 feb

    La Russia bandisce Radio Liberty: è indesiderata

    La Russia ha bandito l'emittente Radio Free Europe/Radio Liberty, in quanto "indesiderabile". L'emittente radiofonica fondata dal Congresso degli Stati Uniti esiste anche in Europa, Asia e Medio Oriente e trasmette in 28 lingue. Lo scopo dichiarato di Radio Free Europe e' quello di "promuovere i valori e le istituzioni democratiche tramite la diffusione di informazioni e idee".

  • 20 feb

    Putin: "Russia ha sempre più sostenitori anche nei Paesi ostili"

    La Russia ha sempre più sostenitori nel mondo, soprattutto quando si tratta di valori tradizionali e "anche nei Paesi cosiddetti ostili esiste una rete di sicurezza per questi valori tradizionali, che si è rivelata abbastanza ampia, affidabile e abbiamo anche molti alleati lì". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin durante una sessione plenaria del Forum dedicato ai temi strategici.

  • 20 feb

    "In video soldati ucraini prigionieri uccisi da russi"

    Il progetto indipendente DeepState ha pubblicato un video che mostra soldati ucraini presi prigionieri che vengono uccisi da militari russi vicino Robotyny, nella regione di Zaporizhzhia. Nei giorni scorsi Kiev aveva denunciato esecuzioni di prigionieri di guerra ucraini disarmati ad Avdiivka e Vesele da parte dei russi. 

  • 20 feb

    Ucraina, Ue stanzia 83 mln in aiuti umanitari

    Oggi la Commissione europea annuncia uno stanziamento iniziale di 83 milioni di euro in aiuti umanitari a sostegno delle persone colpite dalla guerra della Russia contro l'Ucraina nel 2024. Sono stanziati 75 milioni di euro per progetti umanitari in Ucraina volti a fornire aiuti di emergenza, compreso l'accesso a beni di prima necessità quali alloggi, servizi di protezione, acqua pulita, istruzione e assistenza sanitaria. Al centro della strategia umanitaria dell'Ue in Ucraina oggi c'è la protezione delle persone colpite dalla guerra, in particolare quelle che vivono vicino alle zone del fronte. Sono stanziati 8 milioni di euro per progetti umanitari in Moldova che forniscono assistenza mirata ai più vulnerabili, compresa assistenza umanitaria in denaro per i bisogni primari, la protezione e la salute.

  • 20 feb

    Sabato primo G7 italiano, in videoconferenza con Zelensky

    "Il 24 febbraio, in occasione del secondo anniversario dell'aggressione russa contro l'Ucraina, il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni presiederà una riunione in videoconferenza dei Capi di Stato e di Governo G7, la prima sotto la Presidenza italiana. Previsto anche il collegamento del Presidente ucraino, Volodymyr Zelensky". Lo annuncia il governo con una nota sul sito del G7, spiegando che al termine del summit sarà adottata una dichiarazione congiunta.

  • 20 feb

    Mosca: "Arresto 'in contumacia' per Gozman e Sonin"

    Un tribunale di Mosca ha ordinato l'arresto "in contumacia" dell'oppositore russo Leonid Gozman e dell'economista Konstantin Sonin, professore dell'università di Chicago, con l'accusa di diffusione di informazioni "false" sull'esercito. Lo scrivono le agenzie Interfax e Tass citando il tribunale Gagarinsky di Mosca.

  • 20 feb

    L'Ungheria voterà su candidatura svedese alla Nato lunedì

    L'Ungheria, l'ultimo Paese a resistere al tentativo della Svezia di aderire alla Nato, voterà lunedì sulla questione: lo ha detto un alto funzionario del partito al governo. Mate Kocsis, capogruppo parlamentare Fidesz, ha dichiarato oggi su Facebook di aver chiesto al relatore che "la sessione del 26 febbraio 2024 inserisca all'ordine del giorno la votazione finale... sulla proclamazione del Protocollo di adesione del Regno di Svezia al Trattato Nord Atlantico, che il nostro gruppo parlamentare intende sostenere".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali