TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

Media: "Gli Usa hanno offerto il 20% dell'Ucraina a Putin per stop guerra", la Casa Bianca nega

Tajani: "Lo scudo italiano per Kiev sarà operativo entro due mesi". Zelensky: "Meritiamo di iniziare i negoziati di adesione all'Ue quest'anno"

di Redazione online
03 Feb 2023 - 05:59
LIVE
Ultimo aggiornamento: un anno fa

La guerra in Ucraina giunge al 344esimo giorno. Il capo della Cia Burns avrebbe offerto a Putin un quinto del territorio ucraino - pari circa alle dimensioni del Donbass - per porre fine alla guerra in corso come parte di un piano di pace elaborato per conto del presidente Biden. Lo scrive Newsweek, citando il quotidiano svizzero-tedesco Neue Zürcher Zeitung e riportando la smentita della Casa Bianca. Il vice portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale Usa ha dichiarato al settimanale che la notizia "non è accurata" e che la Cia direbbe lo stesso. Tajani: "Lo scudo italiano per Kiev sarà operativo entro due mesi". L'Ue, intanto, vola a Kiev per il vertice con l'Ucraina, Zelensky va avanti per l'adesione: "Meritiamo l'inizio dei negoziati già quest'anno".


Il capo della Cia William Burns avrebbe offerto a Vladimir Putin un quinto del territorio ucraino - pari circa alle dimensioni del Donbass - per porre fine alla guerra in corso come parte di un piano di pace elaborato per conto del presidente Joe Biden. Lo scrive Newsweek, citando il quotidiano svizzero-tedesco Neue Zürcher Zeitung (NZZ) e riportando la smentita della Casa Bianca. Il vice portavoce del Consiglio di sicurezza nazionale Sean Davitt ha dichiarato al settimanale che la notizia "non è accurata" e che la Cia direbbe lo stesso.


Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha affermato che il suo Paese, devastato dalla guerra, merita di iniziare i negoziati di adesione all'Ue già "quest'anno". "Credo che meritiamo di avviare i negoziati per l'adesione all'Unione europea giù quest'anno", ha dichiarato in vista del vertice Ue-Ucraina che si terrà domani a Kiev.


 


Lo scudo per proteggere Kiev e altre zone strategiche "credo che sarà operativo sul territorio ucraino nel giro di alcune settimane, 7-8 settimane". Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri Antonio Tajani a Rai Italia, mentre è in discussione tra Italia e Francia la fornitura del sistema anti-missile Samp-T.


"La continuità di generazioni, valori, tradizioni: tutto questo è ciò che distingue la Russia, ci rende forti e fiduciosi in noi stessi, nella nostra ragione e nella nostra vittoria". Lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin.


"Ci sono tentativi di spingere l'Europa, Germania compresa, alla guerra con la Russia". Lo afferma il presidente russo Vladimir Putin che ha avvertito che la Russia risponderà alle minacce non solo con veicoli blindati.


La Russia ha i mezzi per rispondere a coloro che la minacciano. Lo ha detto il presidente Vladimir Putin, citato dall'agenzia Ria Novosti. "La Russia ha fiducia in sé, nel fatto di essere nel giusto e nella vittoria", ha aggiunto.


"La Russia è nuovamente minacciata dai carri armati tedeschi", in questo caso i Leopard. Lo afferma il presidente russo, Vladimir Putin, parlando a Volgograd nella cerimonia di commemorazione della vittoria sovietica di Stalingrado. 


Il direttore della Cia William Burns avrebbe offerto al presidente russo Vladimir Putin il 20% del territorio ucraino per porre fine alla guerra nell'ambito di un piano di pace elaborato per conto del presidente Joe Biden. Lo scrive Newsweek, citando il quotidiano svizzero-tedesco Nzz. Burns avrebbe presentato il piano a metà gennaio, secondo politici tedeschi di alto rango citati come fonte. Sia Kiev che Mosca avrebbero respinto la proposta. La porzione offerta a Mosca era approssimativamente della dimensione della regione orientale del Donbass. Kiev ha rifiutato "perché non è disposta a dividere il proprio territorio" mentre i funzionari russi hanno affermato che "a lungo termine vinceranno comunque la guerra", ha riferito NZZ.


Il presidente Volodymyr Zelensky ha invitato l'Unione Europea ad adottare "più rapidamente" nuove sanzioni contro la Russia, a quasi un anno dall'inizio dell'invasione russa dell'Ucraina. "Oggi vediamo che il ritmo delle sanzioni in Europa è un po' rallentato", ha dichiarato Zelensky durante una conferenza stampa a Kiev con la Presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen.


In vista del vertice tra l'Unione europea e l'Ucraina, il Consiglio sta per adottare il settimo pacchetto di aiuti militari per Kiev del valore di 500 milioni di euro nell'ambito del Fondo europeo per la pace, oltre che un ulteriore pacchetto da 45 milioni di euro a sostegno degli sforzi di formazione della Missione di assistenza militare dell'Unione europea. Il settimo pacchetto porterà il contributo toale dell'Ue nell'ambito del Fondo per la pace a 3,6 miliardi di euro. 


L'Unione europea intende imporre nuove sanzioni alla Russia entro il 24 febbraio, anniversario dell'inizio della guerra in Ucraina. Lo ha detto la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, oggi a Kiev, insieme a 15 componenti del collegio, per una riunione con il governo ucraino.


La Russia perde 160 milioni di euro al giorno a causa del tetto al prezzo del petrolio. Lo ha detto a Kiev la presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen.


"La Russia ha riportato la guerra in Europa, ma l'Ucraina continua a reagire. Lieto di annunciare al premier Denys Shmyhal che la Missione di assistenza militare dell'Ue Eumam addestrerà altri 15mila soldati ucraini, portando il numero totale di personale addestrato a 30mila". Lo scrive su Twitter l'Alto Rappresentante per la Politica Estera Josep Borrell, in visita a Kiev. "Ho anche annunciato al Primo Ministro che l'Ue fornirà 25 milioni di euro per sostenere gli sforzi di sminamento nelle aree a rischio. La protezione dei civili e dei loro mezzi di sostentamento è una priorità", ha aggiunto Borrell.


Otto persone sono morte a causa di un grande incendio scoppiato nella notte a Sebastopoli, nella Crimea occupata dai russi. Le vittime erano impegnate nella costruzione della nuova autostrada Tavrida, bretella che unisce con il Ponte Kerch la penisola alla Russia, nodo cruciale dal punto di vista politico e militare. In ottobre il ponte sospeso sul Mar d'Azov è stato colpito da una potente esplosione che ha provocato il crollo di una parte della struttura. L'autostrada fu inaugurata nel 2020 da Vladimir Putin in persona.


Settanta militari ucraini sono arrivati in Germania martedì per iniziare l'addestramento all'utilizzo dei sistemi di difesa aerea Patriot. Come riportano i media tedeschi, la preparazione inizierà oggi. 


E' di 7 civili morti e almeno 31 feriti il bilancio dei raid russi nelle ultime 24 ore. Lo riportano le autorità ucraine citate dal Kiev Indpendent. "Sono stati segnalati attacchi russi negli oblast di Donetsk, Kherson, Kharkiv, Sumy, Mykolaiv, Chernihiv, Zaporizhzhia, Dnipropetrovsk e Luhansk nell'est, nel sud e nel nord dell'Ucraina", viene spiegato.


L'Occidente sta "tenendo d'occhio" la Moldavia per il ruolo della "prossima Ucraina", il suo presidente Maia Sandu è pronta a "quasi tutto". Lo ha affermato il ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov, secondo cui gli Usa "sono stati in grado di mettere una presidente alla guida del Paese con metodi ben precisi, tutt'altro che liberamente democratici, che è desiderosa di entrare nella Nato, ha cittadinanza rumena, ed è pronta a unirsi con la Romania".


Con i nuovi sistemi d'arma l'Occidente fornirà all'Ucraina anche militari perché è impossibile per gli ucraini addestrarsi per il loro uso in due o tre mesi. Lo ha detto il ministro degli Esteri Lavrov all'agenzia Ria Novosti.


L'Occidente punta a risolvere "la questione russa" infliggendo a Mosca una tale sconfitta in modo che essa "non possa riprendersi per decenni". Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov in un'intervista a Ria Novosti. "Tutta la Nato combatte contro di noi", ha aggiunto il ministro.


"Più sarà lungo il raggio d'azione degli armamenti forniti dall'Occidente a Kiev, più noi dovremo allontanarli dai nostri confini". Lo ha detto il ministro degli Esteri russo Serghei Lavrov in un'intervista all'agenzia Ria Novosti.
 


La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, ha assicurato all'Ucraina il sostegno dell'Ue al suo arrivo questa mattina a Kiev.


"Vladimir Putin non attaccherà mai la Nato". Lo ha detto il ministro della Difesa ucraino Oleksii Reznikov all'emittente televisiva francese BfmTv. "Putin sa bene che se entra in conflitto con i Paesi dell'Alleanza perde al 100%", ha detto il ministro. "Il presidente russo presenta la sua guerra in Ucraina come una guerra contro l'Occidente e spiega che non si può vincere perché contro di loro c'è la Nato ma in realtà affronta l'esercito ucraino", ha affermato Reznikov.


"Un edificio residenziale, un attacco missilistico, civili uccisi e intrappolati sotto le macerie. Questa non è una ripetizione della storia, è la realtà quotidiana del nostro Paese. Un Paese che confina con il male assoluto. E un Paese che deve superarlo per ridurre a zero la probabilità che simili tragedie si ripetano". Così il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, che spiega: "Al momento si parla di due morti e otto feriti a Kramatorsk. Tutti i servizi necessari stanno lavorando sul posto, trasferendo temporaneamente le persone, fornendo i primi soccorsi e rimuovendo le macerie. Sincere condoglianze alle famiglie e agli amici delle vittime. Troveremo e puniremo sicuramente tutti i colpevoli. Non meritano pietà".


Le truppe russe hanno bombardato in serata Kramatorsk, nel Donetsk. In particolare hanno colpito un edificio residenziale, dove ci sarebbero due morti e sette feriti. Lo riferisce Ukirinform, citando il capo dell'amministratore regionale, Pavlo Kyrylenko. Il consiglio comunale della cittadina in un messaggio su Telegram ha aggiunto che un razzo ha colpito anche il cimitero.

Ti potrebbe interessare

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri