FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Arrivata a Ravenna la nave con il mais ucraino | Mosca: le relazioni con la diplomazia Usa verso un "punto di non ritorno"

Zelensky: "Il terrore russo vuole spezzare la nostra forza interna". Il Pentagono: "Per l'attacco alla Crimea non sono state usate armi nostre"

Ravenna, arrivata la prima nave carica di mais proveniente dall'Ucraina

La guerra in Ucraina è giunta al 171esimo giorno.

A Ravenna è arrivata la prima nave carica del mais ucraino. Il presidente Zelensky scrive su Telegram che "il terrore russo mira a spezzare la nostra forza interna" mentre Mosca avverte: le relazioni con la diplomazia Usa vicine al punto di non ritorno. Dopo lo scambio di accuse dei giorni scorsi tra forze russe ed ucraine, la città di

Zaporzhzhia

è finita di nuovo nel mirino. Secondo il sindaco cinque missili sono piovuti sulla periferia. Bombe russe anche su

Krematorsk

, con due morti e alcuni feriti. Intanto il

Pentagono

ha voluto precisare che nessuna delle armi fornite dagli americani all'Ucraina è stata utilizzata per attaccare la base aerea russa in

Crimea

.
  • 13 ago

    Zelensky: "Buone notizie dal fronte sud"

    Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha parlato di "buone notizie" dal sud del Paese, dove continuano i combattimenti contro le forze russe. "La lotta nel sud del paese dà buone notizie sulla distruzione delle forze e dei mezzi dell'esercito russo. Non perdiamo un solo giorno, riduciamo il potenziale degli invasori", ha riferito il leader nel suo consueto discorso serale alla nazione. Zelensky ha parlato poi di "feroci combattimenti che continuano nel Donbass".

  • 13 ago

    Kiev: nuove bombe russe su Kharkiv, nessuna vittima

    Le forze russe hanno colpito il distretto di Kyiv della città ucraina di Kharkiv. Lo ha detto su Telegram il sindaco Ihor Terekhov, citato dall'agenzia di stampa Ukrinform. "Bombardamenti del distretto di Kyiv. Secondo primi dati, nessuno è stato ferito e non ci sono state vittime. Non ci sono notizie sulla distruzione di alcuna struttura", ha aggiunto, avvertendo i concittadini di non ignorare gli allarmi anti-aerei.

  • 13 ago

    Approdata a Ravenna la prima nave carica di mais proveniente dall'Ucraina

    E' approdata a Ravenna la prima nave carica di mais proveniente dall'Ucraina. In seguito a rigorosi controlli da parte dei reparti specializzati antifrode e chimici dell'Agenzia delle accise, dogane e monopoli è stato possibile far entrare nel Paese la nave e il suo carico provenienti dal porto di Odessa.

  • 13 ago

    Kiev: 16 navi cariche di grano hanno lasciato i porti ucraini

    Già 16 navi con prodotti agricoli hanno lasciato i porti ucraini attraverso i corridoi del grano. Lo ha riferito il portavoce del comando operativo ucraino "Sud" Vlasyslav Nazarov secondo Unian. "I russi continuano però a mantenere 16 missili puntati contro le imbarcazioni con il livello di minaccia di attacchi al limite dell'alta probabilità", ha osservato Nazarov. 

  • 13 ago

    Blinken: accuse illegittime dai russi a britannici, svedesi e croati

    Gli Stati Uniti si sono dichiarati "preoccupati" per le notizie di cittadini britannici, svedesi e croati accusati da "autorità illegittime" nell'Ucraina orientale. "La Russia e i suoi delegati hanno l'obbligo di rispettare il diritto umanitario internazionale, compresi i diritti e le protezioni concesse ai prigionieri di guerra", ha affermato il segretario di Stato Anthony Blinken. 

  • 13 ago

    Zelensky: "Il terrore russo vuole spezzare la nostra forza interna"

    "Il terrore russo mira principalmente a spezzare la nostra forza interna. Non possono farci nulla sul campo di battaglia. I nostri difensori sono molto forti. Voi e io dovremmo essere altrettanto forti". E' quanto scrive su Telegram il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, pubblicando foto di soldati ucraini e di edifici residenziali distrutti dagli attacchi russi. 

  • 13 ago

    Caso Griner, Mosca conferma i negoziati per uno scambio detenuti

    Mosca e Washington stanno discutendo di un possibile scambio di prigionieri tra un trafficante d'armi russo detenuto negli Usa e la cestista americana Brittney Gringer in Russia: lo ha confermato Alexander Dartchiev, direttore del dipartimento nordamericano del ministero degli Esteri russo. Gli Usa hanno ripetutamente affermato di aver fatto "un'offerta sostanziale" per ottenere il rilascio dei due amiercani detenuti in Russia, cioè Griner e l'ex marine Paul Whelan, condannato da Mosca a 16 anni per spionaggio. L'accordo, secondo i media Usa, prevede lo scambio con Viktor Bout, soprannominato il "mercante di morte", arrestato in Thailandia nel 2008: sta scontando negli Usa una condanna a 25 anni. 

  • 13 ago

    Russia: le relazioni con la diplomazia Usa rischiano un "punto di non ritorno"

    La Russia ha messo in guardia gli Stati Uniti sui "punti di non ritorno", dopo i quali è possibile una rottura delle relazioni diplomatiche. Lo ha affermato Alexander Darchiev, direttore del dipartimento del Nord America del ministero degli Esteri russo. Qualsiasi possibile sequestro di beni russi da parte degli Usa distruggerebbe completamente le relazioni bilaterali di Mosca con Washington, ha affermato il capo del dipartimento per il Nord America del ministero degli Esteri russo. 

  • 13 ago

    S&P abbassa il rating di credito dell'Ucraina a "default selettivo"

    L'agenzia Standard & Poor's ha di nuovo abbassato il rating del credito dell'Ucraina, affermando che l'accordo di ristrutturazione del debito del paese dilaniato dalla guerra "equivale al default". S&P ha tagliato il rating dell'Ucraina da 'CC/C' a 'SD', default selettivo, osservando che la maggioranza dei detentori di eurobond ha accettato di differire i pagamenti del debito di 24 mesi.

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali