FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

Svezia e Finlandia nella Nato, Biden firma il via libera all'ingresso | Esplosioni in una base russa in Crimea

Interrotte le consegne di petrolio ad alcuni Paesi Ue riforniti attraverso l'oleodotto Druzhba 

Nato, Biden firma l'adesione di Svezia-Finlandia: "Alleanza più forte che mai"

"La Nato è più unita che mai, e con l'ingresso di Svezia e Finlandia sarà anche più forte che mai". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, parlando alla cerimonia organizzata alla Casa Bianca per la ratifica del protocollo di adesione all'Alleanza atlantica dei due Paesi nordici.

Leggi Tutto Leggi Meno

A quasi sei mesi dall'inizio della guerra in Ucraina, a Kiev continuano ad arrivare gli aiuti dall'Occidente.

Il Pentagono ha annunciato l'invio di nuove armi per un miliardo di dollari. In

Crimea

sono state segnalate esplosioni in una base militare russa. Ufficialmente Kiev ha negato di conoscerne le cause, ma fonti militari ucraine hanno fatto sapere che si è trattato di un loro attacco. Intanto il presidente americano

Biden

ha ratificato il protocollo di adesione alla Nato di Svezia e Finlandia: "Alleanza più forte che mai". Mosca ha interrotto le consegne di petrolio ad alcuni Paesi europei attraverso l'oleodotto Druzhba, che transita in Ucraina, per una transazione bancaria non andata a buon fine.
  • 09 ago

    Nato, Biden firma adesione di Svezia-Finlandia: "Alleanza più forte che mai"

    "La Nato è più unita che mai, e con l'ingresso di Svezia e Finlandia sarà anche più forte che mai". Lo ha detto il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, parlando alla cerimonia organizzata alla Casa Bianca per la ratifica del protocollo di adesione all'Alleanza atlantica dei due Paesi nordici. "Svezia e Finlandia hanno istituzioni democratiche e forze armate molto solide e forti: siamo sicuri che rispetteranno i nostri standard, e contribuiranno alla sicurezza dei nostri popoli", ha sottolineato.

  • 09 ago

    VIDEO - Il cardinale Parolin: "Non si può chiedere all'aggredito di rinunciare alle armi"

  • 09 ago

    Kiev rivendica attacco a base russa in Crimea: "E' solo l'inizio"

    Un alto funzionario militare ucraino ha affermato che sono state le forze armate di Kiev a colpire la base russa in Crimea. Lo riferisce il New York Times. "Era una base aerea da cui partivano regolarmente aerei per attacchi contro le nostre forze nel teatro meridionale", ha detto il funzionario". Su Twitter, il portavoce presidenziale Mykhailo Podolyak ha scritto: "Il futuro della Crimea sarà quello di essere una perla del Mar Nero, un parco nazionale con una natura unica e una località turistica mondiale. Non una base militare per terroristi. Questo è solo l'inizio".

  • 09 ago

    Autorità Crimea: evacuate 30 persone nei pressi dell'aeroporto

    A Novofedorovka, in Crimea, circa 30 persone sono state evacuate dalle abitazioni situate vicino all'aeroporto, dove nel pomeriggio sono avvenute una serie di esplosioni. Lo ha detto Oleg Kryuchkov, consigliere del governatore della Crimea Sergej Aksenov. "Saranno sistemate in pensioni e hotel e verranno forniti loro generi alimentari", ha scritto Kryuchkov sul suo canale Telegram. Intorno all'area dell'aeroporto è stato allestito un cordone di sicurezza di cinque chilometri, ha aggiunto il consigliere del governatore regionale. 

  • 09 ago

    Il ministero degli Esteri russo denuncia la sospensione dell'account Twitter in inglese

    Twitter ha bloccato il profilo del ministero degli Esteri russo in lingua inglese, a partire dal 5 agosto. Lo rende noto lo stesso dicastero della Federazione russa, ripreso dall'agenzia Ria Novosti. 

  • 09 ago

    Mosca: in base Crimea esplose munizioni, no raid. Una vittima

    Si segnala una vittima in seguito alle esplosioni nella base aerea militare di Saki, vicino a Novodorivka, in Crimea. Lo ha reso noto Serghei Aksionov, il leader filorusso della Crimea, secondo quanto riporta l'agenzia Interfax. Il ministero della difesa russo ha spiegato che si è trattato dell'esplosione di munizioni escludendo quindi un raid. Lo riporta la Tass. Alcuni testimoni citati dai media internazionali hanno riferito di diverse esplosioni, una decina, di diversa intensità, avvertite intorno alle 15.30 locali, in tutta la zona. Alcune colonne di fumo sono state segnalate.

  • 09 ago

    Giornalista vicina a Putin: in Crimea è sabotaggio

    Margarita Simonyan, una delle giornaliste più vicine a Vladimir Putin e direttore del media russo RT scrive su Telegram riferendosi a testimoni oculari che le esplosioni a Novofedorovka non sono avvenute dopo attacchi missilistici, ma quello che è successo è stato "un sabotaggio". "Sul posto, credono non siano lanci (di razzi), ma sabotaggi". Intanto il consigliere capo della Crimea ha smentito le notizie di una dichiarazione dello stato di emergenza sul territorio della penisola ucraina annessa dalla Russia nel 2014 e oggi oggetto di forte attenzione dopo le esplosioni che hanno interessato un'area relativa a una base aerea russa. 

  • 09 ago

    L'Ue condanna i danni a Zaporizhzhia, "ma le radiazioni sono nella norma"

    "Desidero esprimere la mia ferma condanna per gli ultimi bombardamenti effettuati all'interno e nei pressi della centrale nucleare di Zaporizhzhia, che hanno causato danni significativi alle infrastrutture, anche in prossimità dello stoccaggio a secco del combustibile nucleare esaurito all'interno del perimetro della centrale nucleare". Lo dichiara la commissario Ue all'Energia Kdri Simson sottolineando che "le informazioni ottenute dai sistemi di monitoraggio della radioattività dell'Ue e da fonti internazionali non indicano alcun aumento della radioattività in Ucraina o nell'Ue né alcune minaccia immediata di radiazioni". 

  • 09 ago

    Lettonia, Gazprom riprende forniture gas

    Gazprom ha ripreso le forniture di gas alla Lettonia. Ne ha dato notizia l'operatore Conexus Baltic Grid. Il servizio era stato interrotto il 30 luglio, ufficialmente per violazioni delle condizioni contrattuali da parte del paese baltico. La Lettonia ha in programma di rinunciare alle forniture di Gazprom a partire dal primo gennaio 2023. A tal fine, il governo sta mettendo in opera strategie alternative in grado di garantire al paese l'autosufficienza energetica.

  • 09 ago

    Esplosioni in base aerea militare russa in Crimea

    Diverse esplosioni sono state segnalate in Crimea, in un aerodromo nel distretto di Saki. In un video diffuso in rete si sentono esplosioni dalla base aerea militare russa a Novofedorovka. Testimoni oculari postano video delle conseguenze e parlano di impatto di "diversi missili", "almeno 7".

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali