FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

TEMPO REALE

La Duma vota l'uscita della Russia dalla Corte europea dei diritti dell'uomo | Mosca: "Controlliamo completamente Severodonetsk"

Medvedev: odio gli occidentali, voglio farli sparire. No di Kiev alla visita dell'Agenzia energia atomica nella centrale nucleare occupata dai russi



Ucraina, l'appello di una 19enne a Bruxelles: "Salvate mia madre, il soldato Taira"

La guerra in Ucraina entra nel suo 104esimo giorno.

La Russia definisce un "atto ostile" la chiusura dello spazio aereo da parte di alcuni Paesi europei per impedire la visita di

Lavrov

in Serbia. L'ex presidente russo Medvedev attacca gli occidentali: "Li odio, voglio farli sparire". E Kiev nega all'Agenzia energia atomica di visitare la centrale occupata dai russi. La Duma vota l'uscita della Russia dalla Corte europea dei diritti dell'uomo. Sul fronte militare, intanto, le truppe di Mosca si ritirano da Melitopol e vanno verso Kherson. Le aree residenziali di Severodonetsk sarebbero "totalmente" sotto il controllo russo. Allarme colera a Mariupol: "E' sull'orlo di un'epidemia esplosiva".
  • 07 giu

    Mosca: gli ucraini hanno bruciato 50mila tonnellate di grano a Mariupol

    Mosca accusa i "nazionalisti ucraini" di aver intenzionalmente distrutto 50mila tonnellate di frumento appiccando il fuoco ai silos nel porto di Mariupol. Un gesto che secondo la Russia "mostra al mondo il vero volto di Kiev".

  • 07 giu

    Merkel: l'aggressione russa non ha giustificazioni

    L'ex cancelliere tedesco, Angela Merkel, ha rivelato di essere stata informata a ottobre 2021 del rischio di un escalation tra Russia e Ucraina, che poi avrebbe condotto al conflitto tra i due Paesi. Nella sua prima intervista da quando ha lasciato il cancellierato, la Merkel ha spiegato che, durante il vertice del G20 tenuto a Roma il 30 e 31 ottobre dello scorso anno, le agenzie di intelligence degli Stati Uniti avvertirono dell'imminente innalzamento della tensione tra Mosca e Kiev. Secondo la Merkel, comunque, "questa aggressione all'Ucraina non ha alcuna giustificazione. Non c'è alcuna scusante. È stato un grande errore" da parte della Russia.

  • 07 giu

    Crisi del grano, la Turchia media

  • 07 giu

    Arcivescovo di Kiev: problemi con forniture alimenti e farmaci nel Luhansk

    "La guerra continua. Su tutta la linea del fronte, dal nord al sud dell'Ucraina, sono in corso pesanti combattimenti. Anche oggi dirigiamo le nostre preghiere alla regione sofferente di Luhansk dove ci sono faticose battaglie. A causa della sempre maggiore resistenza all'intervento militare della Russia, l'evacuazione della popolazione locale è praticamente interrotta. Ci sono problemi con la fornitura di alimenti, di medicinali, e di tutto l'indispensabile per poter sopravvivere in quei territori. Mi appello a tutto il mondo a pregare per la regione ucraina di Luhansk". Così Sviatoslav Shevchuk, arcivescovo maggiore di Kiev nel 104esimo giorno di guerra in Ucraina, in un videomessaggio.

  • 07 giu

    Kiev: 600 civili torturati nelle cantine di Kherson

    "In base alle nostre informazioni, circa 600 persone vengono trattenute in cantine nella regione di Kherson", dove sono tenute "in condizioni disumane e sono vittime di torture". A denunciarlo è la rappresentante permanente della presidenza ucraina in Crimea, Tamila Tacheva, spiegando che per la maggior parte si tratta di "giornalisti e militanti" che hanno organizzato "manifestazioni pro-Ucraina".

  • 07 giu
  • 07 giu

    Duma vota uscita Russia da Corte europea diritti dell'uomo

    Il parlamento russo ha votato a favore dell'uscita di Mosca dalla Corte europea dei diritti dell'Uomo dopo oltre 20 anni come membro del Consiglio d'Europa. La Duma ha approvato due disegni due testi, con uno la Russia si sottrae alla giurisdizione della corte e con il secondo si segna il 16 marzo come limite temporale, ovvero oltre quella data nessuna decisione presa dalla corte contro la Russia verrà implementata. 

  • 07 giu

    Figi agli Usa: ok sequestro superyatch russo da 325 milioni di dollari

    La Corte Suprema delle Figi ha revocato un ordine di sospensione che aveva impedito agli Stati Uniti di sequestrare, nell'ambito delle sanzioni per la guerra in Ucraina, il superyacht Amadea da 325 milioni di dollari di proprietà russa, che l'Fbi ha collegato all'oligarca Suleiman Kerimov.

  • 07 giu

    Ambasciata russa: "Ricostruzione media italiani su incontro alla Farnesina ingiusta e parziale"

    "Abbiamo preso attenta visione dell'interpretazione molto peculiare da parte di alcuni media italiani del contenuto dell'incontro al ministero degli Affari Esteri italiano del 6 giugno tra l'ambasciatore russo in Italia Sergey Razov e il segretario generale del ministero degli Esteri italiano Ettore Francesco Sequi, abbiamo letto con sorpresa le pubblicazioni su giornali cartacei italiani, che mettono in dubbio le rassicurazioni che 'non hanno bisogno di lezioni di giornalismo'. L'interpretazione del contenuto della riunione riservata, avvenuta, ovviamente, senza partecipazione di giornalisti, presentata in queste pubblicazioni, difficilmente può essere considerata altrimenti che, come minimo, ingiusta e parziale". E' quanto afferma l'ambasciata russa in una nota.

  • 07 giu

    Sindaco di Kharkiv: "Un morto e tre feriti in un attacco russo"

    Una persona è stata uccisa e tre sono rimaste ferite in un attacco russo nella città ucraina nord-orientale di Kharkiv, secondo il sindaco Ihor Terekhov. La Russia "non lascia Kharkiv in pace e tiene costantemente le persone nella paura", ha affermato Terekhov.

TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali