FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Siria, nuove accuse Usa per Assad: esecuzioni in massa di prigionieri

Almeno 50 le impiccagioni al giorno e i corpi poi bruciati in un forno crematorio per far sparire le prove. La Casa Bianca: "Il Paese non potrà essere stabile fino a quando resta Assad"

Siria, nuove accuse Usa per Assad: esecuzioni in massa di prigionieri

L'amministrazione Trump accusa il governo siriano di eseguire esecuzioni di massa dei prigionieri e di bruciare i loro corpi in un grande crematorio fuori Damasco per nascondere le prove. Secondo il Dipartimento di Stato, circa 50 detenuti al giorno sono impiccati nella prigione militare di Saydnaya. Il governo di Assad "è sprofondato in un nuovo livello di depravazione" con "il sostegno di Russia e Iran", dice l'inviato Usa in Medio Oriente, Stuart Jones.

Jones ha presentato alla stampa delle foto satellitari che dimostrerebbero gli "omicidi di massa" perpetrati dal regime siriano e ha invitato il presidente Assad ha "mettere fine a queste atrocità". Nelle foto si vede il complesso penitenziario e due edifici, uno definito "il carcere principale" e l'altro "il presumibile crematorio". "Anche se numerose atrocità del regime sono ben documentate, pensiamo che la costruzione di un crematorio sia un tentativo di nascondere l'estensione degli omicidi di massa perpetrari a Saydnaya".

"Paese non sarà stabile finché resta Assad" - "La Siria non sarà sicura e stabile finché Assad sarà al potere". Lo ha detto il portavoce della Casa Bianca, Sean Spicer, sottolineando che gli Usa sono pronti a collaborare con Russia e Iran sulla crisi siriana, ma entrambi devono esercitare la loro influenza per tenere sotto controllo il regime.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali