FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Si accendono le luci del grande albero di Natale a Betlemme

Alla cerimonia hanno partecipato anche rappresentanti del Consolato italiano generale a Gerusalemme e esponenti comunali di Pavia e Torino

Migliaia di persone, tra cui il primo ministro palestinese Rami Hamdallah e il Custode di Terra Santa padre Francesco Patton, hanno partecipato alla cerimonia di accensione delle luci del grande albero di Natale a Betlemme, alto più di 10 metri. All'evento in Piazza della Mangiatoia di fronte la Basilica della Natività hanno preso parte anche rappresentanti del Consolato italiano generale a Gerusalemme e esponenti comunali di Pavia e Torino che hanno progetti con il comune di Betlemme.

"Dalla città di pace facciamo appello alla comunità internazionale, in tutte le sue componenti e forze, a salvare la Soluzione a 2 stati, basata sull'obbligo di gran parte delle nazioni del mondo di fornire protezione internazionale al nostro popolo indifeso e di mettere fine alla storica ingiustizia a suo danno", ha detto Hamdallah che era accompagnato dal governatore di Betlemme Kamel Humaid e dal ministro del turismo Rula Maaya.

"Io sono araba e cristiana, è la prima volta che vengo a vedere l'accensione dell'albero, spero sia una festa bellissima", ha detto una donna che ha preso parte alla cerimonia. "Io sono musulmano, ma sono qui a festeggiare con i miei amici cristiani, tra di noi non ci sono mai stati problemi", ha affermato un altro ragazzo. Mentre per una ragazza italiana è "un'occasione per sentire di più il Natale".

Una lunga processione ha accompagnato i frati francescani che da Gerusalemme sono giunti a Betlemme per pregare in vista dell'inizio dell'Avvento. "La meraviglia è che possiamo vedere e toccare che non sono solo parole ma qualcosa che ti tocca il cuore", ha detto un frate francescano in fila per entrare nella basilica della Natività, dove secondo la tradizione è nato Gesù. Mentre il canto del muezzin della Moschea di Omar, di fronte alla piazza dell'albero, si alternava con quello dei canti di Natale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali