FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Sassoli, Letta al Parlamento Ue: "David ci lascia in eredità un'Europa fatta di anime"

A Strasburgo, per rendere omaggio al presidente morto l'11 gennaio, sono arrivati anche il premier Draghi, il ministro degli Esteri Di Maio e il presidente francese Macron

Addio a David Sassoli, la commemorazione al Parlamento europeo

David Sassoli "ci ha lasciato una grande eredità" perché l'Europa "non è solo direttive, istituzioni e acronimi" ma "innanzitutto persone, anime e cuori". Lo ha detto il segretario del Pd Enrico Letta intervenendo Parlamento Ue alla commemorazione di Sassoli. A Strasburgo, per rendere omaggio al presidente morto l'11 gennaio, sono arrivati anche il premier Mario Draghi, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il presidente francese Emmanuel Macron. 

Il ricordo di Letta - Letta ha diviso il suo intervento in tre parti, la prima in francese, la seconda in italiano, la terza in inglese. L'Europa è il "filo conduttore" delle battaglie di David Sassoli, un'Europa che è "unione di valori", ha detto.  "Ecco perché dobbiamo essere fermi contro ogni tentazione autoritaria, contro i tentativi di mettere a tacere la stampa, a mettere a repentaglio l'indipendenza del sistema giudiziario, e contro la discriminazione delle minoranze. In qualità di Presidente di questo Parlamento, David ha sostenuto con forza i valori che ci stanno a cuore perché
democrazia, libertà e Stato di diritto non sono mai oggetto di negoziazione", ha aggiunto.

 

 


Credere in un'Europa più forte - "Dal nostro coraggio nel limitare il nostro egoismo generazionale e soprattutto dal nostro impegno a costruire un'Europa più forte. David sapeva che un'Europa forte non può esistere senza democrazia e stato di diritto, perché un dialogo pacifico tra Paesi e posizioni diverse può avvenire solo all'interno di un quadro di regole democratiche", ha aggiunto Letta, sottolineando come Sassoli nel corso del suo mandato, ha non ha solo "acceso i fari" sulla democrazia europea ma "l'ha innovata. E facendo questa scelta ha cambiato la storia". 

 

 

Michel: "Il sorriso che era il tuo marchio di fabbrica" - Anche il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, è intervenuto per ricordare Sassoli. "Ispiravi rispetto, per la tua persona, calorosa, semplicemente sorridente e decisa. Il sorriso che era il tuo marchio di fabbrica, non mentiva, parlava molto delle tua anima, delle tue convinzioni, sincere e solide, della tua forza e dei tuoi dubbi. Questo marchio è stato riassunto dalle parole di tuo figlio Giulio al funerale che condivido: sono idee forti con modi gentili", ha detto. 

 

 

Macron: "Visione larga quanto un continente" - David Sassoli è "un uomo la cui visione è larga quanto un continente". Così il Presidente francese Emmanuel Macron nel suo discorso durante la cerimonia di commemorazione. Macron ha sottolineato anche come Sassoli "abbia piantato tante pietre dell'edificio dell'Unione  europea e ne abbia preparate altrettante per il suo futuro". 

 

La rosa bianca di vin der Leyen - "Mi piange il cuore per aver dovuto rinunciare al tributo per il mio grande amico David Sassoli. Voglio ancora una volta omaggiarlo con una rosa bianca, simbolo del suo impegno politico e morale di una vita intera. Buona strada, David". Lo scrive su twitter la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen, pubblicando una sua immagine mentre tiene tra le mani una rosa bianca. La von der Leyen ha dovuto lasciare la Plenaria di Strasburgo a causa della positività al Covid del suo autista.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali