FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Navalny, l'Ue alla Russia: "Le nostre relazioni sono a un punto critico"

LʼAlto rappresentante Josep Borrell ha incontrato il suo omologo russo Sergei Lavrov, il quale ha risposto: "La situazione è malsana". Lʼattivista di nuovo a processo, stavolta lʼaccusa è diffamazone

Russia, Navalny in aula: nuovo processo per diffamazione

Le relazioni fra Russia e Unione europea sono arrivate "a un punto critico" anche a causa del caso Navalny. Lo ha detto l'Alto rappresentante della politica estera comunitaria, Josep Borrell, in apertura del suo incontro con l'omologo russo Sergei Lavrov. "Siamo però connessi e, nonostante le nostre differenze, costruire un muro di silenzio non è un'opzione", ha aggiunto. "La situazione è malsana", ha commentato Lavrov.

"Siamo entrambi stakeholder della regione Euroasiatica - ha quindi sottolineato Lavrov -. Oggi abbiamo l'opportunità di avere una conversazione franca fra di noi, per affrontare questo punto".

 

"Ho espresso al ministro Lavrov la nostra preoccupazione, ribadito la richiesta di rilascio e l'attivazione di un'indagine imparziale riguardo al suo avvelenamento", ha quindi aggiunto Borrell.

 

Cremlino: "Biden aggressivo,ultimatum inammissibili" Il portavoce di Putin, Dmitri Peskov, ha dichiarato che le richieste del presidente americano Joe Biden di liberare l'oppositore Alexey Navalny "subito e senza condizioni" rappresentano "una retorica molto aggressiva e non costruttiva". "I messaggi che suonano come ultimatum per noi sono inammissibili", ha aggiunto Peskov, ripreso dalla Tass.

 

Al via nuovo processo per Navalny, accusa è diffamazione Intanto è iniziato a Mosca un nuovo processo contro Navalny. L'attivista, presente all'udienza, è accusato di aver diffuso informazioni "false" e "offensive" su un veterano della Seconda guerra mondiale che ha difeso in una clip elettorale la scorsa estate il referendum che ha rafforzato i poteri del presidente Vladimir Putin. Navalny aveva definito i partecipanti al video, tra cui il veterano, "vergogna della nazione" e "traditori". 

 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali