FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Messico, assume uno stimolante per tori e ha un'erezione di 3 giorni: operato d'urgenza

Lʼuomo ha assunto il farmaco ignorando le possibili conseguenze e si è presentato in ospedale a Reynosa con dolori fortissimi

coppia, sesso

Un farmaco per tori utilizzato come stimolante sessuale. A causa di questo comportamento a dir poco azzardato e improprio, un uomo è finito in ospedale a Reynosa, in Messico, lamentando un'erezione ininterrotta di tre giorni. Il paziente è stato operato d'urgenza perché rischiava danni permanenti all'organo genitale. 

Un farmaco utilizzato dagli agricoltori per stimolare i tori - L'intervento è stato effettuato presso lo Specialist Hospital 270, al confine con gli Stati Uniti, dove l'uomo, la cui identità non è stata resa nota, è arrivato con fortissimi dolori. E' stato proprio lui a confessare ai medici l'assunzione di un farmaco che gli agricoltori della zona utilizzano per stimolare i tori per l'inseminazione. 

 

900 km per comprare lo stimolante - L'uomo, per di più, ha fatto ben 900 chilometri per andare a Veracruz a procurarsi il suddetto farmaco, che nelle sue intenzioni avrebbe dovuto "aiutarlo" nella relazione con una giovane donna ma che, in realtà, gli ha causato dolori inimmaginabili. E un'operazione d'urgenza. Insomma oltre al danno la beffa o, visto che si parla di tori, cornuto e mazziato. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali