FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Iran, le donne bruciano gli hijab per la morte di Mahsa Amini

Continuano le proteste dopo la 22enne morta arrestata dalla polizia morale perché non indossava bene il velo

Continuano le proteste in Iran e in tutto il mondo per la morte di Mahsa Amini, la 22enne arrestata dalla polizia morale perché non indossava correttamente il velo.

Durante le manifestazioni, diverse ragazze a Teheran si sono sfilate il velo e lo hanno bruciato. Altre donne in tutto il mondo si sono tagliate ciocche di capelli e hanno postato il video sui social.

Mahsa Amini, le donne si tagliano i capelli per protesta


Il fatto -

Mahsa è morta venerdì in ospedale dopo essere stata per tre giorni in coma. Martedì scorso, era con il fratello a Teheran quando è stata arrestata dalla polizia della moralità. In base a quanto riferito da alcuni testimoni a diversi media iraniani indipendenti, la giovane sarebbe stata picchiata e uccisa dagli agenti. Così, per le ferite riportate, sarebbe morta poco dopo all'ospedale di Kasra, dove la gente ha iniziato subito a radunarsi in segno di solidarietà e protesta. Funzionari iraniani hanno affermato che la ragazza è morta per un "attacco di cuore". Tuttavia, la sua famiglia ha sottolineato che non aveva una condizione cardiaca preesistente. Il filmato, secondo fonti dei siti internazionali "modificato" della telecamera di sicurezza rilasciato dai media statali iraniani, sembra mostrare la ragazza che crolla a terra in un centro di "rieducazione" dove era stata portata per ricevere un "guida" sul suo abbigliamento.


 



 


Le proteste -

Ora la polizia morale è nell'occhio del ciclone: centinaia di manifestanti sono scesi in strada sfidando la dura repressione per chiederne l'abolizione, e anche alcuni parlamentari hanno osato criticare questa istituzione, sollecitando la revisione o l'abolizione. Il presidente del Parlamento Mohammad Bagher Ghalibaf dal canto suo ha chiesto che la condotta di questa unità di polizia sia oggetto di una inchiesta: "I metodi utilizzati da queste pattuglie dovrebbero essere rivisti", ha detto.


 



Le proteste nel mondo -

Da Berlino a Milano fino a Toronto. Proteste in tutto il mondo per la morte di Mahsa. Nel capoluogo lombardo, un centinaio di persone hanno manifestato in piazza Cordusio: come riporta Milano Today, molte donne hanno bruciato il velo e si sono tagliate i capelli. A Berlino, alla manifestazione per Mahsa hanno partecipato centinaia di persone. Anche in questo caso le ragazze presenti si sono tagliate i capelli in piazza. Stessa cosa è accaduta a Toronto, in Canada. 


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali