FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Iran, donna morta perché portava male il velo: proteste al funerale

Mahsa Amini, la 22enne arrestata dalla polizia di Teheran, è morta a causa delle percosse degli agenti. Usati i gas lacrimogeni per disperdere la folla. Lanciato un appello per uno sciopero generale

Mahsa Amini velo
IranHumanRights.org, Twitter

Ancora proteste in Iran dopo la morte di Mahsa Amini, la 22enne arrestata dalla polizia di Teheran perché non portava il velo in modo "appropriato" e morta tre giorni dopo in ospedale a causa delle percosse degli agenti.

Nonostante il divieto delle autorità, centinaia di persone si sono radunate nella città della giovane, Saqqez, per la sepoltura, gridando slogan antigovernativi come "morte al dittatore" e strappando manifesti della guida suprema, l'ayatollah Ali Khamenei. Usati dalla polizia i gas lacrimogeni per disperdere la folla.



Le organizzazioni della società civile curda, la ragazza era originaria del Kurdistan iraniano, hanno lanciato un appello allo sciopero generale. I video delle proteste sono rimbalzati sui social media e, secondo alcune fonti, le autorità di Teheran hanno limitato l'accesso a Internet, come già avvenuto in occasione di precedenti manifestazioni e proteste.


 



TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali