FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Marocco, parto record: a 25 anni dà alla luce nove gemelli

Si tratta di quattro maschi e cinque femmine. Neomamma e bambini stanno bene

sito ufficiale

Parto record in Marocco, dove una donna ha dato alla luce nove gemelli, quattro maschi e cinque femmine. Protagonista dell'evento Halima Cisse, 25enne maliana. Neomamma e bambini stanno bene, secondo quanto riportato dalle autorità sanitarie del Marocco. La donna era convinta di portare in grembo sette piccoli, ma il parto cesareo ne ha portati alla luce altri due figli, sfuggiti alle ecografie.

La neomamma era seguita in una clinica marocchina dal 30 marzo, dopo un ricovero di due settimane all'ospedale Point G di Bamako. L'epilogo ha riservato una sorpresa alla donna: nove piccoli invece di sette, due sfuggiti alle ecografie effettuate sia in Mali sia in Marocco, come ha raccontato in comunicato il ministro della Salute e dell'Igiene pubblica del Mali, Fanta Siby.

 

Nella nota, Siby ha ringraziato "il presidente della Transizione, la cui leadership politica e generosità hanno permesso di accelerare e garantire il sostegno finanziario dell'evacuazione medica di Halima Cisse". Infine, il ministro ha fatto le congratulazioni "alle équipe mediche di Mali e Marocco, la cui professionalità è alla base della felice conclusione di questa gravidanza".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali